Guerra in Ucraina, Austin: gli Stati Uniti non lasceranno fallire Kiev

Il segretario alla Difea Usa Lloyd Austin e il ministro della Difesa ucraino Rustem Umerov al meeting "Ukraine defense contact group" a Ramstein, Germania, 19 marzo 2024
Il segretario alla Difea Usa Lloyd Austin e il ministro della Difesa ucraino Rustem Umerov al meeting "Ukraine defense contact group" a Ramstein, Germania, 19 marzo 2024 Diritti d'autore Michael Probst/Copyright 2024 The AP. All rights reserved
Di Michela Morsa
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

Il Segretario alla Difesa Usa Lloyd Austin ha promesso che gli Stati Uniti non lasceranno fallire l'Ucraina, anche se gli aiuti attesi da Kiev sono ancora bloccati al Congresso

PUBBLICITÀ

Gli Stati Uniti continueranno a sostenere lo sforzo bellico dell'Ucraina contro la Russia, anche se il Congresso è in fase di stallo sui finanziamenti per l'invio di ulteriori armi al fronte, ha promesso martedì il Segretario alla Difesa Lloyd Austin rivolgendosi a più di cinquanta leader della difesa provenienti dall'Europa e da tutto il mondo, riuniti nella base aerea di Ramstein, in Germania.

"Per più di due anni, le forze ucraine hanno combattuto l'aggressione di Putin con sfida e abilità. Ora le truppe ucraine devono affrontare condizioni difficili e duri combattimenti. E i civili ucraini sopportano un costante bombardamento da parte di missili russi e droni iraniani. Ma l'Ucraina non si tirerà indietro, e nemmeno gli Stati Uniti", ha dichiarato Austin

Austin: gli Stati Uniti non lasceranno fallire l'Ucraina

"Questa coalizione non lascerà che l'Ucraina fallisca. E il mondo libero non lascerà che l'Ucraina fallisca", ha aggiunto. Austin ha anche sottolineato il "costo impressionante" pagato dalla Russia per la guerra, ripetendo le stime secondo cui almeno 315mila truppe russe sono state uccise o ferite nella guerra, che è costata a Mosca fino a 211 miliardi di dollari.

L'incontro arriva una settimana dopo che i funzionari della Difesa degli Stati Uniti hanno trovato e utilizzato 300 milioni di dollari di risparmi sui contratti per finanziare un nuovo pacchetto di aiuti militari per l'Ucraina, prelevando armi dalle scorte del Pentagono.

Un meeting per discutere i nuovi aiuti a Kiev

Durante il meeting "Ukraine defense contact group", organizzazione chiave per il coordinamento della fornitura di armi all'Ucraina, anche i leader di altre Nazioni hanno discusso di nuovi aiuti per l'Ucraina. Il ministro della Difesa tedesco Boris Pistorius ha dichiarato ai giornalisti che la Germania fornirà munizioni e veicoli blindati e da trasporto per un valore di circa 542 milioni di dollari (500 milioni di euro).

"Stiamo aiutando l'Ucraina con ciò di cui ha più bisogno per difendersi dall'aggressione russa", ha dichiarato Pistorius, aggiungendo che l'aiuto comprende diecimila munizioni provenienti dalle scorte dell'esercito tedesco, che saranno consegnate all'Ucraina molto presto, oltre a cento veicoli blindati per la fanteria e cento veicoli da trasporto.

Gli aiuti dell'Ue all'Ucraina

L'Unione europea, invece, sta portando avanti un piano per utilizzare i profitti generati da miliardi di euro di beni russi congelati in Europa per finanziare la fornitura di armi e altri aiuti all'Ucraina. 

Questa settimana l'Alto rappresentante dell'Unione europea per gli Affari esteri Josep Borrell ha ottenuto il via libera al piano dalla maggior parte dei ministri degli Esteri del blocco e spera che i leader dell'Ue lo approvino durante il vertice del Consiglio europeo che si terrà giovedì e venerdì a Bruxelles.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Russia, novemila minori evacuati dalla regione di confine di Belgorod a causa degli attacchi ucraini

Guerra in Ucraina, Mosca si dice pronta a "negoziati pacifici" ma parla di una zona cuscinetto

L'Ucraina attacca con droni diverse regioni, due morti. Putin: Vogliono spaventarci durante il voto