Guerra in Ucraina: Kiev abbatte un A-50, Mosca attacca Odessa

Vigili del fuoco a Odessa
Vigili del fuoco a Odessa Diritti d'autore AP/Ukrainian Emergency Service
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Le forze ucraine fanno sapere di aver abbattuto un aereo radar A-50 russo. Il secondo di questo tipo dall'inizio dell'anno. Mosca continua a bombardare Odessa

PUBBLICITÀ

Sono trascorsi oggi, 24 febbraio, due anni dall'inizio dell'invasione russa in Ucraina. I combattimenti proseguono senza sosta, provocando vittime ogni giorno. Gli attacchi sono diretti contro obiettivi strategici ma anche contro i mezzi da combattimento. L'ultimo attacco registrato è stato l'abbattimento da parte delle forze ucraine di un A-50 "Awacs" russo. L'aereo sarebbe stato intercettato sopra la regione di Krasnodar, in Russia, a circa duecento chilometri di distanza dalla linea del fronte. 

Smentendo le precedenti affermazioni sull'uso del Sam "Patriot" di fabbricazione statunitense, i media ucraini, citando la Direzione principale dell'intelligence, hanno affermato che per abbattere l'aereo è stato utilizzato l'antiquato Sam S-200, noto come Sa-5 Gammon nella Nato. Questo sistema è apparso in Urss negli anni Sessanta, ma da allora è stato più volte modernizzato.

Il capo dell'aeronautica ucraina Mykola Oleshchuk ha ringraziato i suoi servizi e l'intelligence militare per aver contribuito all'abbattimento dell'aereo. "Congratulazioni agli occupanti per la Giornata del Difensore della Patria", ha scritto su Telegram, ricordando che il colpo all'aeronautica russa è avvenuto nell'importante giorno di celebrazioni per Mosca.

L'A-50 è un aereo da ricognizione e controllo, un enorme radar volante. Alla fine di gennaio, Kieve aveva già abbattuto un altro A-50 sopra il mare di Azov, insieme a un bombardiere II-22.

Nuovo attacco russo su Odessa

La Russia, nel frattempo, continua a effettuare numerosi attacchi aerei contro le città ucraine. Odessa è stata presa di mira per la seconda volta nello stesso giorno: dopo un precedente attacco che ha provocato tre vittime, nella tarda serata di venerdì è stato segnalato un attacco di un drone dell'Aes. Una donna sarebbe rimasta uccisa sotto le macerie della sua casa. Il ministero della Difesa russo ha poi riferito di aver "sventato un tentativo" di attacco di droni ucraini nelle regioni di Kursk e Tula, a sud di Mosca.

Un'esplosione seguita da un forte incendio è stata segnalata nell'impianto metallurgico della città di Lipetsk.

Per contrastare i "tentativi" russi, Kiev prevede l'impiego di jet F-16 di fabbricazione statunitense. I piloti ucraini stanno già seguendo corsi di addestramento e di volo in Danimarca: Copenaghen ha promesso di consegnare i suoi F-16 all'Ucraina già quest'anno.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Ucraina: manifestazioni nelle città europee per i due anni dall'inizio della guerra

Guerra in Ucraina, Blinken: "Kiev entrerà nella Nato", a Kharkiv usata tattica del doppio attacco

Guerra in Ucraina, Zelensky risponde alle accuse di Putin: "Creatura malata e cinica"