EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Stati Uniti, attacco di droni in Iraq: ucciso a Baghdad comandante filoiraniano

Attacco di droni americano a Baghdad
Attacco di droni americano a Baghdad Diritti d'autore Hadi Mizban/Copyright 2024 The AP. All rights reserved.
Diritti d'autore Hadi Mizban/Copyright 2024 The AP. All rights reserved.
Di Stefania De Michele
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Crescono le tensioni tra Stati Uniti e Iran. In un raid con droni, gli Usa hanno ucciso un comandante filoiraniano a Baghdad. A gennaio tre soldati americani sono morti in un attacco a una base statunitense in Giordania

PUBBLICITÀ

Le tensioni carsiche tra Stati Uniti e Iran si consumano in territorio iracheno.
Gli Usa hanno sferrato un attacco di droninel distretto di Machtal, nella parte orientale di Baghdad.

Il bilancio è di tre morti, tra cui un comandante del gruppo armato filo-iraniano Kataib Hezbollah, la fazione accusata del raid che a fine gennaio ha ucciso tre soldati americani in Giordania.

Veicolo centrato da droni in Iraq

Il veicolo preso di mira mercoledì sera, su cui viaggiavano le vittime dell'attacco, era utilizzato dalle Forze di mobilitazione popolare (Pmf) irachene, coalizione di paramilitari principalmente filoiraniani ora integrati nelle forze di sicurezza regolari dell'Iraq.

Secondo Al Jazeera, due esponenti dei gruppi armati iracheni sostenuti dall'Iran hanno dichiarato che il comandante Abu Baqir al-Saadi era tra le persone uccise. Anche l'emittente locale Sabereen News ha riferito che al-Saadi è stato ucciso nell'esplosione.

Le tensioni tra Stati Uniti e Iran in Medio Oriente

Il raid su Baghdad si inserisce nel complesso scenario innescato dalla guerra nella Striscia di Gaza e segue di quasi una settimana gli attacchi americani che hanno colpito 85 obiettivi di forze vicine a Teheran in sette diversi siti in Iraq e nella vicina Siria.

Da metà ottobre, le truppe statunitensi e alleate sono state attaccate più di 165 volte in Medio Oriente. La campagna condotta dai gruppi armati sostenuti dall'Iran è la "risposta per procura" di Teheran al sostegno di Washington a Israele nella sua guerra contro Hamas a Gaza.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Medio Oriente, attacchi contro siti Houthi: Usa promettono di rispondere all'Iran

Medio Oriente: gli Stati Uniti attaccano milizie filo-iraniane in Iraq e Siria

Iraq, un morto e una ventina di feriti in raid Usa contro le milizie filo-Iran