Russia: celebrato l'anniversario della fine dell'assedio di Leningrado, presente anche Putin

Putin a San Pietroburgo
Putin a San Pietroburgo Diritti d'autore AP/Copyright 2024 The AP. All rights reserved
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

Il presidente russo ha partecipato alle celebrazioni dell'ottantesimo anniversario della fine dell'assedio di Leningrado. Durante gli oltre due anni di blocco da parte dei tedeschi, si stima che siano morte oltre un milione di persone

PUBBLICITÀ

Celebrato a San Pietroburgo l'ottantesimo anniversario della fine dell'assedio di Leningrado. Tra i presenti anche il presidente russo Vladimir Putin. In città atteso anche il presidente della Bielorussia Alexander Lukashenko.

Putin partecipa alle commemorazioni a San Pietroburgo

Putin ha deposto dei fiori sul monumento sulla Nevsky Pyatachok e ha partecipato alla cerimonia che si è tenuta presso il monumento alla Patria al Cimitero monumentale di Piskarevskoye a San Pietroburgo. Il presidente ha inoltre visitato l'enorme tomba dove, a quanto pare, è stato sepolto suo fratello maggiore, morto durante l'assedio.

La storia dell'assedio di Leningrado

L'assedio di Leningrado iniziò nel settembre 1941, durante la Seconda Guerra Mondiale, quando le truppe tedesche circondarono la città e le tagliarono completamente i rifornimenti, e terminò il 27 gennaio del 1944. L'assedio fu accompagnato da fame e freddo diffusi, oltre che da prolungati bombardamenti. Durante gli anni del blocco, secondo varie fonti, morirono tra 600 mila e 1,5 milioni di persone.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

L'Ue smentisce le fake news: nessuna sanzione a Tucker Carlson per aver intervistato Putin

Guerra in Ucraina, Vladimir Putin ha minacciato di inviare al fronte gli immigrati irregolari?

Vladimir Putin raccoglie 2,5 milioni di firme per le elezioni presidenziali in Russia del 2024