Nato: il Parlamento turco approva l'adesione della Svezia

Il presidente turco Erdogan
Il presidente turco Erdogan Diritti d'autore Mindaugas Kulbis/Copyright 2023 The AP. All rights reserved.
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Eliminato lo stallo turco sulla ratifica del protocollo di adesione della Svezia alla Nato. Quello di Ankara è stato l’ostacolo più arduo da superare per le aspirazioni di Stoccolma a diventare il 32esimo membro dell’Alleanza Atlantica

PUBBLICITÀ

I 346 deputati del Parlamento turco hanno approvato l'adesione alla Nato con 287 sì, 55 no e quattro astenuti. La ratifica entrerà in vigore dopo la pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale, che si prevede sarà rapida.

L'Ungheria diventa così l'unico alleato della Nato a non aver ratificato l'adesione della Svezia.

La Turchia ha ritardato l'adesione della Svezia per più di un anno, accusando il Paese di essere troppo indulgente nei confronti di gruppi che Ankara considera una minaccia per la sicurezza. La Turchia ha cercato di ottenere concessioni da Stoccolma, tra cui una posizione più dura nei confronti dei militanti curdi e dei membri di una rete che Ankara incolpa del fallito colpo di Stato del 2016.

L'intesa tra Ankara e Stoccolma

Il mese scorso, la commissione parlamentare per gli affari esteri ha dato il proprio consenso alla candidatura della Svezia nella prima fase del processo legislativo, dopo che il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha inviato il protocollo di adesione ai legislatori per l'approvazione.

Il mese scorso, argomentando a favore dell'adesione della Svezia, il viceministro degli Esteri Burak Akcapar ha citato le misure adottate dalla Svezia per soddisfare le richieste turche, tra cui l'abolizione delle restrizioni sulle vendite dell'industria della difesa e la modifica delle leggi antiterrorismo.

La Svezia si è impegnata ad approfondire la cooperazione con la Turchia in materia di antiterrorismo e a sostenere l'ambizione della Turchia di rilanciare la sua candidatura all'Ue.

Le condizioni della Turchia

Erdogan ha collegato la ratifica dell'adesione della Svezia all'alleanza militare all'approvazione da parte del Congresso Usa della richiesta turca di acquistare 40 nuovi caccia F-16 e kit, per modernizzare la flotta esistente. Ha inoltre esortato il Canada e altri alleati della Nato a revocare gli embarghi sulle armi alla Turchia.

L'amministrazione del Presidente Usa Joe Biden non ha mai legato formalmente la vendita degli F-16 alla ratifica da parte della Turchia dell'adesione della Svezia alla Nato. 

A Washington, il portavoce del Consiglio di Sicurezza Nazionale John Kirby ha dichiarato che la Svezia è "più che pronta a diventare un alleato della Nato. Hanno un esercito moderno e avanzato, con il quale ci troviamo molto bene. E aggiungeranno all'alleanza capacità militari davvero significative".

Niente luce verde dall'Ungheria

Svezia e Finlandia hanno abbandonato le loro tradizionali posizioni di non allineamento militare per cercare protezione dopo l'invasione dell'Ucraina da parte della Russia nel febbraio 2022. La Finlandia è entrata a far parte dell'alleanza in aprile, diventando il 31° membro della Nato, dopo che il parlamento turco ha ratificato la candidatura del Paese nordico.

Anche l'Ungheria ha bloccato la candidatura della Svezia, sostenendo che i politici svedesi hanno detto "palesi bugie" sulle condizioni della democrazia ungherese. L'Ungheria ha dichiarato che non sarà l'ultima ad approvare l'adesione, anche se non è chiaro quando il Parlamento ungherese intenda tenere una votazione.

Il primo ministro ungherese Viktor Orbán ha annunciato martedì di aver inviato una lettera al suo omologo svedese, Ulf Kristersson, invitandolo a Budapest per discutere dell'ingresso della Svezia nell'alleanza. La Nato richiede l'approvazione unanime di tutti i membri esistenti per espandersi.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

L'Ungheria fa ancora melina sulla Svezia nella Nato, Stati Uniti contrariati

L'ambasciatrice Usa a Euronews: Svezia presto nella Nato

Nato, tutto pronto per l'esercitazione record: mobilitati 90mila militari