Italia, la Camera approva: fino a cinque anni di carcere per le proteste amibientaliste

Due membri di Ultima Generazione hanno incollato le mani al gruppo scultoreo "Laocoonte e suoi figli" nei Musei Vaticani di Roma (18 agosto del 2022)
Due membri di Ultima Generazione hanno incollato le mani al gruppo scultoreo "Laocoonte e suoi figli" nei Musei Vaticani di Roma (18 agosto del 2022) Diritti d'autore AP/AP
Di Gabriele Barbati
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

Carcere e sanzioni in Italia per le proteste ambientaliste: il Parlamento ha approvato la legge voluta dal governo, dopo le clamorose iniziative degli attivisti di Ultima Generazione. Ma è una sfida per tutta l'Europa

PUBBLICITÀ

Deturpare i beni culturali e paesaggistici costerà la reclusione da uno a cinque anni, che sia una bravata o una protesta organizzata come quelle degli attivisti di Ultima Generazione.

La Camera ha convertito in legge il decreto introdotto dal governo e già approvato dal Senato lo scorso 11 luglio. Oltre al carcere, le modifiche apportate agli articoli 635 e 639 del codice penale, prevedono sanzioni tra i dieci e i 60mila euro che contribuiranno a un fondo per il ripristino del patrimonio danneggiato.

"È bene che non paghino più gli italiani, ma chi si rende responsabile degli atti di danneggiamento" ha commentato il ministro della Cultura, Gennaro Sangiuliano, che è anche il primo firmatario del provvedimento.

Le legge sulle proteste ambientali mirata a Ultima generazione

Negli ultimi due anni l'Italia ha visto una serie di attacchi vandalici a musei, luoghi d'interesse artistico come la Fontana di Trevi a Roma e blocchi stradali in varie città rivendicati da Ultima generazione, un gruppo di attivisti per la difesa dell'ambiente e per la lotta alla crisi climatica.

Sul sito italiano il gruppo dichiara di compiere "azioni di disobbedienza civile e non violenta" per ottenere misure di contrasto al "collasso ecoclimatico". Tra le misure richieste all'Italia, c'è la creazione di un fondo di riparazione per le catastrofi climatiche da venti miliardi di euro.

Proprio giovedì è arrivata la prima condanna per tre attivisti di Ultima Generazione, a sei mesi di carcere con sospensione della pena per violenza privata e interruzione di pubblico servizio. 

Lo scorso novembre i tre si erano cosparsi le mani di cemento a presa rapida e si erano attaccati all'asfalto della tangenziale di Bologna, bloccandola per circa un'ora. Il giudice ha riconosciuto agli imputati l'attenuante di avere agito per particolari motivi di ordine morale e sociale.

Ultima Generazione ha colpito anche in Germania

La rete di attivisti per il clima è stata creata nel 2021 ed è attiva, oltre che in Italia, soprattutto in Austria e Germania (con il nome di Letzte Generation), dove ha organizzato sortite a Berlino e in altre città.

In Germania il gruppo chiede, tra l'altro, che siano introdotti un biglietto dei treni a nove euro, per incentivare l'uso dei mezzi pubblici, e il limite di velocità a cento chilometri orari su tutte le autostrade per limitare il consumo di combustibili fossili.

La polizia tedesca sta valutando se definire questi Klima-Kleber, come vengono anche chiamati in tedesco, un'organizzazione criminale.

Ultima Generazione è un'organizzazione criminale? L'inchiesta in Germania

Tutta l'Europa è stata teatro di proteste ambientali

Nel 2022 due attivisti belgi del collettivo Just Stop Oil sono stati condannati a due mesi di carcere, poi ridotti, per avere vandalizzato il capolavoro di Johannes Vermeer, "La ragazza con l'orecchino di perla", conservato al museo Mauritshuis de L'Aia nei Paesi Bassi. 

Uno dei due si era incollato la testa al vetro di protezione del dipinto e l'altro gli aveva versato del liquido addosso, chiedendo alla folla attonita di visitatori: "Come vi sentite quandoqualcosa di bello e inestimabile viene distrutto davanti ai vostri occhi?", con riferimento alla distruzione dell'ambiente causata dall'inquinamento e da altre attività umane. 

Attivisti dello stesso gruppo, un mese prima alla National Gallery di Londra, avevano lanciato il contenuto di una lattina di zuppa già pronta contro "I girasoli" di Vincent Van Gogh, un quadro dal valore stimato di circa ottanta milioni di euro.

"Incredibile, l'ho visto di persona: un barattolo di fagioli gettato sui Girasoli di Van Gogh alla National Gallery di Londra"

Esistono altri gruppi di attivisti per l'ambiente come Ultima Generazione

Il cuore pulsante degli attivisti ambientali è proprio nel Regno Unito, dove dalla crisi finanziaria del 2008 l'attivismo anti-capitalista si è saldato con le rivendicazioni ambientali, secondo The Guardian.

Il quotidiano britannico cita in questo senso le proteste nel 2019 di Extinction Rebellion e poi nel 2021, la tattica dei mini blocchi stradali di Insulate Britain, per arrivare agli attacchi alle infrastrutture petrolifere e poi alle opere d'arte compiuti da Just Stop Oil.

Tra i collettivi che li stanno emulando in Europa, ma anche in Canada e negli Stati Uniti, ci sono per il quotidiano: Sunrise Movement, Climate Defiance e i Tyre Extinguishers.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Ultima generazione, bloccati gli aeroporti di Dusseldorf e Amburgo

Germania: Ultima Generazione come organizzazione criminale? Il via all'indagine

Italia Paese più vecchio d'Europa: preoccupati gli economisti