EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Milano, Gucci non pulirà l'albero imbrattato da Ultima Generazione: "Sia di riflessione"

Milano a Natale
Milano a Natale Diritti d'autore LUCA BRUNO/ASSOCIATED PRESS
Diritti d'autore LUCA BRUNO/ASSOCIATED PRESS
Di Euronews Agenzie:  Ansa
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Resterà sporco di vernice l'albero di Natale installato da Gucci nella Galleria Vittorio Emanuele II a Milano. L'azienda di moda ha scelto di non pulire l'albero e rendere l'azione degli ambientalisti di Ultima Generazione uno spunto di riflessione collettiva

PUBBLICITÀ

Un gruppo di attivisti per il cambiamento climatico di Ultima Generazione venerdì scorso ha imbrattato con vernice lavabile l'albero di Natale sponsorizzato dall'azienda di moda Gucci installato nella Galleria Vittorio Emanuele II, in centro a Milano. Sabato, Gucci ha fatto sapere che l'albero non sarà ripulito: un gesto per utilizzare l'incidente come uno spunto di riflessione collettiva.

Gli ambientalisti hanno rivendicato l'azione, rimproverando l'industria della moda di lusso di essere parte di un modello di business non sostenibile che allarga il divario economico salariale e sfrutta le risorse naturali.

Le proteste di Ultima Generazione in Italia

La dimostrazione è l'ultima di una lunga serie messa in atto dal gruppo durante l'ultimo anno. Diversi monumenti sono stati imbrattati con vernice in tutta Italia, provocando anche una risposta del governo Meloni, che ha inasprito le leggi contro le azioni di questo tipo

Ultima Generazione ha protestato anche con blocchi stradali nelle principali città italiane contro la mancanza di azioni governative per contrastare il cambiamento climatico e per chiedere l'istituzione di un fondo di risarcimento per coloro che sono stati colpiti dall'aumento delle temperature e da fenomeni meteorologici estremi.

Gucci non pulirà l'albero imbrattato a Milano

In una nota, l'azienda del gruppo del lusso Kering condanna in modo "inequivocabile" il gesto e spiega di aver "scelto di non intervenire e utilizzare l'incidente come spunto di riflessione collettiva". 

"Da anni attiva nella promozione di un dialogo costruttivo" prosegue la maison "Gucci conferma così il proprio impegno a sensibilizzare la comunità attorno a questi temi, pur sottolineando che la responsabilità condivisa non dovrebbe mai tradursi in atti violenti o vandalici".

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Roma, protesta di Ribellione animale: vernice su obelisco Flaminio

Ultima generazione, bloccati gli aeroporti di Dusseldorf e Amburgo

Cambiamento climatico: "Siamo l'ultima generazione che può fare qualcosa"