EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Fa discutere il caso Pozzolo: il deputato FdI indagato per lesioni aggravate

La presidente del Consiglio Giorgia Meloni nel dicembre 2023
La presidente del Consiglio Giorgia Meloni nel dicembre 2023 Diritti d'autore AP Photo/Alessandra Tarantino
Diritti d'autore AP Photo/Alessandra Tarantino
Di Giulia Carbonaro
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Questo articolo è stato pubblicato originariamente in inglese

Emanuele Pozzolo, deputato di Fratelli d'Italia, ha ammesso di aver mostrato la sua pistola durante una festa di Capodanno, ma ha negato di aver sparato il colpo che ha ferito un uomo che vi partecipava. La ricostruzione del Corriere della Sera: "Meloni furiosa"

PUBBLICITÀ

Il deputato di Fratelli d'Italia Emanuele Pozzolo è attualmente indagato per lesioni aggravate dopo aver portato una pistola carica a una festa di Capodanno a Rosazza, in provincia di Biella, che ha sparato un colpo ferendo alla gamba il 31enne Luca Campana, genero di un uomo della scorta del sottosegretario alla Giustizia e membro del partito di governo Andrea Delmastro

Campana è stato curato e dimesso con una prognosi di sette giorni, ma il suo avvocato dice che è ancora "in stato di shock". 

Pozzolo ha ammesso di essere il proprietario della mini-revolver calibro 22 che ha sparato il colpo e di averla portata alla festa, ma ha negato di aver sparato, dicendo che l'arma in quel momento era impugnata da qualcun altro. 

Il deputato, 38 anni, ha affermato che il colpo è stato sparato dallo stesso uomo che si è ferito, che avrebbe raccolto la pistola da terra dopo averla fatta cadere accidentalmente. Ma secondo diversi esperti sarebbe stato difficile per l'uomo spararsi nella parte posteriore della coscia se le cose fossero andate come ha detto Pozzolo. 

Le testimonianze degli invitati alla festa

Inoltre stanno emergendo diverse testimonianze. Alcune persone presenti alla festa hanno raccontato ai media che il legislatore era apparso "allegro" e stava mostrando la pistola ai partecipanti alla festa. Secondo i testimoni, alla serata erano presenti diverse famiglie con bambini.

Uno degli invitati, un agente di polizia rimasto anonimo, ha detto a La Repubblica che tutto è successo "sotto i suoi occhi" e che Pozzolo aveva in mano la pistola quando è stato sparato il colpo

Le indagini

Subito dopo l'incidente, il deputato si sarebbe rifiutato di sottoporsi al test che avrebbe determinato la presenza di tracce di polvere da sparo sulle sue mani e sui suoi vestiti. Sei ore dopo ha poi accettato l'effettuazione del prelievo, di cui non sono ancora noti i risultati. 

Pozzolo era in possesso di un regolare porto d'armi, ora ritirato. Anche l'arma e il proiettile sono sotto sequestro e secondo l'Ansa la prefettura di Biella starebbe procedendo al sequesto delle altre sei armi di proprietà del deputato. 

Chi è Emanuele Pozzolo

Pozzolo è stato eletto deputato nel 2022 in concomitanza con la vittoria del suo partito alle elezioni politiche. 

Ha più volte dichiarato di essere a favore del diritto dei cittadini di portare armi per autodifesa e si definisce un attivista pro-armi. Durante la pandemia da Covid-19, si è spesso espresso contro le vaccinazioni, dichiarandosi no-vax.

Pressioni su Giorgia Meloni

Il caso rischia di diventare politico, poiché l'opposizione di centro-sinistra ha indicato Pozzolo come un esempio del tipo di individui che popolano il partito di governo di Meloni e ha invitato la presidente del Consiglio a prendere provvedimenti contro il deputato. 

Meloni sarebbe furiosa. "Qui ci sono persone che non hanno capito qual è il loro ruolo", ha detto Meloni secondo quanto riportato dal Corriere della Sera. "Ci sono alcuni deputati e senatori che pensano di essere in vacanza - ha aggiunto - e provocano danni, ci fanno apparire inaffidabili".

La premier avrebbe anche condannato la "follia" di Pozzolo di portare una pistola a una festa di Capodanno.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Terzo giorno di Atreju, Rama e Sunak appoggiano la linea di Meloni sui migranti

Siccità e desertificazione: la Sicilia deve fare i conti con il cambiamento climatico

L'Etna torna a eruttare: allerta arancione, problemi ai voli a causa della cenere