EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

A Notre Dame torna l'iconico gallo sulla guglia, costruito con le reliquie dell'incendio

Il nuovo gallo sulla guglia di Notre Dame a Parigi
Il nuovo gallo sulla guglia di Notre Dame a Parigi Diritti d'autore Michel Euler/Copyright 2023 The AP. All rights reserved.
Diritti d'autore Michel Euler/Copyright 2023 The AP. All rights reserved.
Di Greta Ruffino
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Innalzato l'iconico gallo sulla guglia della cattedrale di Notre Dame a Parigi. La nuova scultura, ricoperta d'oro, contiene le reliquie salvate dal tragico incendio del 2019

PUBBLICITÀ

La cattedrale di Notre Dame, a Parigi, gravemente danneggiata da un incendio nell'aprile 2019, ha compiuto un altro passo verso la sua riapertura, attesa per l'8 dicembre 2024. Sabato è stato innalzato un nuovo gallo sull'iconica guglia che era stata ridotta in cenere. Il gallo originale, gravemente danneggiato dalle fiamme, è stato sostituito da un altro, progettato dall'architetto Phillipe Villeneuve. La scultura che sormonta la nuova guglia è realizzata in rame e ricoperta da uno strato d'oro.

Il nuovo gallo a Notre Dame

Dopo aver ricevuto la benedizione del vescovo di Parigi, Laurent Ulrich, il gallo scintillante, come una fenice, è stato innalzato sulla guglia alta 96 metri, eretta un paio di settimane fa per sostituire l'opera ottocentesca di Eugène Viollet-le-Duc, completamente distrutta dal tragico incendio. Il vecchio gallo è stato in gran parte recuperato e sarà esposto nel museo delle reliquie di Notre Dame che sarà inaugurato a breve.

galletto esposto al museo di Notre Dame
galletto esposto al museo di Notre DameThibault Camus/Copyright 2023 The AP. All rights reserved

Il nuovo gallo con le reliquie salvate dalle fiamme

La nuova scultura dell'animale contiene le reliquie salvate dalle fiamme, come i resti scheletrici di Saint-Denis del III secolo, primo vescovo di Parigi, e di Sainte-Geneviève, patrona della capitale, oltre a un frammento della corona di spine di Gesù Cristo. Al suo interno si trova anche un documento che elenca le quasi duemila persone che hanno partecipato alla ricostruzione di uno dei monumenti più visitati al mondo.

Il gallo è un animale di particolare importanza in Francia, in quanto simbolo di orgoglio e forza attraverso il suo canto mattutino. Le squadre nazionali di calcio e di rugby lo hanno reso famoso a livello internazionale utilizzandolo come stemma.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Parigi: a Notre Dame 1500 sedie in rovere al posto delle panche

Cantiere Notre Dame: arrivata la nuova intelaiatura del tetto

A 4 anni dall'incendio a Notre-Dame, ecco i lavori per la guglia