EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Campi Flegrei, il borbottio del "Supervulcano": i residenti di Monte di Procida sono preoccupati

L'area vulcanica dei Campi Flegrei.
L'area vulcanica dei Campi Flegrei. Diritti d'autore Screenshot AFP Video
Diritti d'autore Screenshot AFP Video
Di Euronews - AFP - Edizione italiana: Cristiano Tassinari
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Cosa pensano esperti e residenti delle recenti scosse di terremoto nella zona vulcanica dei Campi Flegrei, attorno a Napoli? "C'è un po' di preoccupazione in più", dice una abitante di Monte di Procida. "Erano 40 anni che non sentivamo movimenti di terra così..."

PUBBLICITÀ

I residenti di Monte di Procida sono preoccupati per l'aumento dell'attività sismica e vulcanica vicino a Napoli. 
E non stiamo parlando del Vesuvio.
Ma dell'area vulcanica dei Campi Flegrei. 

Ormai da mesi il "Supervulcano" - un grande caldere con un diametro di decine di chilometri - è molto più attivo del normale, provocando frequenti scosse di terremoto. 

Ma per i sismologi non ci sono prove di un'eruzione imminente.
Spiega il vulcanologo Giuseppe Mastrolorenzo
“Ci sono terremoti dovuti proprio allo stress del rilascio del terreno che si solleva, quindi ci sono anche più gas. E noi pensiamo che qualcosa, là sotto, stia cambiando. Potrebbe essere che il magma stia risalendo. Ma, purtroppo, queste sono solo ipotesi”.

Il vulcanologo Giuseppe Mastrolorenzo.
Il vulcanologo Giuseppe Mastrolorenzo.Screenshot AFP Video

"Un po' di preoccupazione in più"

Gli abitanti di Monte di Procida non dormono sonni tranquilli. 
Il paese, poco a nord di Napoli, si trova al centro dei Campi Flegrei, con crateri tra gli edifici che testimoniano eruzioni precedenti e storiche.

“C’è un po' più di preoccupazione del solito, perché dei movimenti di terra così, non li sentivamo da una quarantina d'anni", racconta una donna, residente a Monte di Procida. 

Un po' più preoccupati del solito...
Un po' più preoccupati del solito...Screenshot AFP Video

La giornalista chiede ad un uomo, residente a Monte di Procida: "Ma lei le conosce le strade di emergenza?"
L'uomo scuote il capo: "Non ci stanno! Non esistono! Speriamo che non accada nulla".

Speriamo che non accada nulla.
Speriamo che non accada nulla.Screenshot AFP Video

Il governo italiano ha stanziato fondi per testare la resistenza degli edifici e per aggiornare i piani di evacuazione. 
E I volontari della Protezione Civile girano per le strade per informare i residenti. 
Ma gli abitanti di Monte di Procida continuano ad essere preoccupati. 

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Campi Flegrei, l'intensa attività sismica del vulcano fa scattare l'allarme: le misure preventive

L'Etna torna a dare spettacolo dopo mesi di calma: in cielo una colonna eruttiva di quasi 5 km

L'Etna torna a eruttare: allerta arancione, problemi ai voli a causa della cenere