EventsEventiPodcast
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Incendio a Johannesburg, il presidente sudafricano Ramaphosa sul luogo del disastro

frame
frame Diritti d'autore Themba Hadebe/Copyright 2023 The AP. All rights reserved.
Diritti d'autore Themba Hadebe/Copyright 2023 The AP. All rights reserved.
Di euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Aperta un'inchiesta per accertare le cause di quello che è il peggiore rogo mai registrato in Sudafrica

PUBBLICITÀ

Il presidente sudafricano Cyril Ramaphosa ha visitato giovedì il luogo dell'incendio di Johannesburg dove sono rimaste uccise  almeno 74 persone. Tra le vittime del rogo di Johannesburg anche 12 bambini.

Per recarsi sul posto del dramma,  Ramaphosa ha cancellato un discorso televisivo  sul vertice economico Brics che si era tenuto a Johannesburg la scorsa settimana. 

Parlando all'esterno dell'edificio, Ramaphosa ha detto che l'incendio è stato un "campanello d'allarme per noi per iniziare ad affrontare la situazione degli alloggi nel centro della città".

Aperta un'inchiesta

Il  palazzo di cinque piani era diventato  alloggio illegale per molte famiglie dopo essere stato abbandonato. Thembalethu Mpahlaza, capo della Scientifica ha precisato che sono stati recuperati 74 corpi, 24 donne, 40 uomini e 10  sono irriconoscibili. 

Il bilancio delle vittime è quasi sicuramente destinato a crescere, nell'edificio potevano vivere circa 200 persone. Un'inchiesta appurerà le cause del rogo divampato nella notte fra mercoledì e giovedì.

 Si tratta di uno degli incendi di edifici più micidiali al mondo negli ultimi vent'anni, con un bilancio di vittime che ha superato i 72 morti della Grenfell Tower a Londra del giugno 2017.

Il rogo è sicuramente il peggiore mai registrato in Sudafrica. Testimoni hanno riferito di persone che si sono lanciate dalle finestre a causa di porte che venivano sbarrate ogni sera per impedire l'ingresso di intrusi e che però la scorsa notte hanno intrappolato decine di vittime. Ancora dopo diverse ore lenzuola e coperte erano appese alle finestre e testimoni hanno raccontato di bambini gettati dalle finestre nel disperato tentativo di salvarli dalle fiamme.

Chi occupava l'edificio

  L'edificio, dichiarato inagibile, era stato occupato da criminali che offrivano in affitto illegalmente le sue stanze stipando anche decine di persone in ogni locale. Questo e altri edifici sono a rischio incendio in Sudafrica a causa dei numerosi allacci elettrici illegali necessari per fornire luce e riscaldamento agli inquilini. Ad occuparlo erano in circa 200, ha riferito una tv. Un funzionario comunale ha infatti citato una candela come possibile innesco dell'incendio divampato in una zona della città che ai tempi dell'apartheid era un ricco distretto commerciale mentre oggi è pieno di edifici abbandonati e occupati da gente che ha lasciato le baraccopoli.

Jerome Delay/Copyright 2023 The AP. All rights reserved.
frameJerome Delay/Copyright 2023 The AP. All rights reserved.

Un'inquilina che viveva abusivamente nel palazzo ha confermato che il rogo è scoppiato durante un black-out, uno dei tantissimi che affliggono il Sudafrica a causa della cattiva gestione dell'elettricità da parte della  compagnia elettrica nazionale. Il palazzo andato a fuoco era occupato da un gran numero di "stranieri", hanno riferito abitanti della zona. 

In quanto economia più industrializzata del continente, il Sudafrica attira da altri Paesi del continente milioni di migranti, molti dei quali irregolari. Già a giugno, sempre a Johannesburg, fiamme avevano avvolto un edificio fatiscente uccidendo due bambini sotto di 10 anni rimasti intrappolati in un appartamento.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Johannesburg, uno dei peggiori incendi di edifici al mondo

Incendio a Johannesburg, almeno 58 morti, tra le vittime un bambino

Inseguito da un mandato di cattura Putin è assente in Sudafrica