EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

La Russia aumenta i tassi d'interesse dall'8,5 al 12%

La sede della Banca centrale russa
La sede della Banca centrale russa Diritti d'autore Elena Ignatyeva/AP
Diritti d'autore Elena Ignatyeva/AP
Di Euronews
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Rublo in caduta e inflazione galoppante: la Banca centrale russa gioca la carta di un deciso aumento dei tassi d'interesse

PUBBLICITÀ

La Banca centrale russa ha deciso nella mattinata di martedì 15 agosto di operare un deciso rialzo dei tassi d'interesse, portandoli dall'8,5% al ​​12%. La manovra era nell'aria: una riunione straordinaria del consiglio d'amministrazione dell'istituto centrale era stato annunciato, dopo che il rublo aveva subito un deciso ribasso lunedì. 

A pesare sulla decisione della Banca centrale è stata inoltre la volontà di tentare di arginare l'inflazione, come precisato dai membri del Cda in un comunicato diffuso al termine della riunione. 

Dal Cremlino critiche alla politica monetaria della Banca centrale russa

Lunedì, Maxim Orechkine, consigliere economico di Vladimir Putin, ha criticato la "politica monetaria flessibile" della Russia, in un commento pubblicato dall'agenzia di stampa TASS. "Un rublo forte è nell'interesse dell'economia russa", ha sottolineato.

Da diverse settimane la caduta libera del rublo è inesorabilmente accompagnata dalla crescita dei prezzi. Sull'economia pesa poi il crescente costo del conflitto in Ucraina. Un mix che rischia di pesare sul potere d'acquisto dei cittadini russi.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

La Federal Reserve lascia invariati i tassi

35 morti e 115 feriti per l'esplosione alla stazione di servizio in Daghestan

Federal Reserve Usa: aumento dei tassi d'interesse. E la Bce fa altrettanto