EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

Israeliani in Germania: scappano da Netanyahu ma temono la destra

Euronews
Euronews Diritti d'autore Israeliani in Germania
Diritti d'autore Israeliani in Germania
Di Kristina Jovanovski
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Secondo le statistiche del governo, l'anno scorso quasi 3.700 israeliani hanno ottenuto la cittadinanza tedesca. Preoccupazioni per l'ascesa della destra

PUBBLICITÀ

Lo scrittore israeliano Tomer Dotan-Dreyfus è uno dei sempre più numerosi cittadini del suo Paese che hanno scelto di vivere in Germania. Se n'è andato nel 2011 per il suo disaccordo con la politica del primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu.
Ora, Tomar dice che la rielezione di Netanyahu e le riforme giudiziarie che hanno innescato proteste massicce, stanno alimentando il dissenso e le partenze.

"Molte persone mi hanno contattato: dalla mia cerchia di amici alla mia famiglia e anche persone che non conosco - dice Dotan-Dreyfus - ricevo continuamente tonnellate di messaggi in cui mi si chiedono consigli per lasciare Israele e venire in Germania".

Israele, crescono dissenso e partenze

Dopo le proteste e le ultime elezioni in Israele, si registra nel Paese un'impennata di interesse sulla possibilità di ottenere la cittadinanza tedesca.

Yoav Stern è un imprenditore alla Stern EU: aiuta gli israeliani a presentare la domanda di cittadinanza tedesca.

La Germania è considerata un Paese molto stabile in Europa, tutto il mondo sa cos'è la Germania - commenta Stern - Molti, moltissimi ebrei sono arrivati dalla Germania. Le famiglie ebree, i loro discendenti, ora chiedono questo.

Secondo le statistiche del governo, l'anno scorso quasi 3.700 israeliani hanno ottenuto la cittadinanza tedesca.

In totale, sono più di 14.000 le persone con cittadinanza israeliana che vivono in Germania.

Germania, l'estrema destra guadagna consenso

La nostra corrispondente da Berlino, Kristina Jovanovski, spiega però quali sono le criticità attuali: "Anche gli israeliani stanno affrontando alcune difficoltà in Germania. La Polizia dice che questo mese un turista israeliano è stato aggredito in strada dopo aver parlato al telefono in ebraico. La Polizia dice che sta valutando un possibile movente antisemita. La notizia giunge mentre il partito di estrema destra Alternative fur Deutschland - o AfD - registra numeri da record nei sondaggi".

In passato, un politico dell'AfD ha puntato il dito contro il memoriale all'Olocausto di Berlino, definendolo un "monumento della vergogna".

Secondo i sondaggi, il partito è il secondo più popolare del Paese. A giugno ha vinto per la prima volta le elezioni per la guida di un distretto.

Il timore degli israeliani che vivono in Germania

Secondo Lorenz Blumenthalee, analista politico, una delle maggiori possibilità di successo dell'AfD è rappresentata dalle elezioni europee: "Penso che se riusciranno a mobilitare il loro popolo, otterranno molti seggi anche lì e credo che questo sia davvero qualcosa da temere perché significa una minaccia imminente, non qualcosa a lungo termine".

Tre dei nonni di Tomer sono sopravvissuti all'Olocausto. Lo scrittore dice di temere in modo particolare l'estrema destra in Germania a causa della sua storia nel Paese.

"L'ascesa dell'estrema destra in Germania mi spaventa come ebreo e come immigrato - ammette Dotan-Dreyfus - Dovrebbe essere chiaro che è anche un problema molto grande per noi, perché siamo sulla stessa barca di altri gruppi oppressi e di altri gruppi della diaspora in Germania".

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Israele, approvato nodo centrale della riforma della giustizia. Le proteste dilagano

Israele, scoppia la rivolta contro la riforma giudiziaria

Elezioni europee: l'AfD potrebbe creare un nuovo gruppo di estrema destra