EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Le epurazioni di Putin: in carcere il nazionalista Igor Girkin, conosciuto come "Strelkov"

Igor Girkin in carcere.
Igor Girkin in carcere. Diritti d'autore Alexander Zemlianichenko/Copyright 2023 The AP. All rights reserved
Diritti d'autore Alexander Zemlianichenko/Copyright 2023 The AP. All rights reserved
Di Cristiano TassinariEuronews World
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Un tempo fedelissimo di Putin, "Strelkov", vero nome Igor Girkin, ebbe un ruolo chiave nell'annessione russa della Crimea nel 2014. Secondo l'intelligence ucraina, sarebbe responsabile di torture e omicidi nel Donbass. E già stato condannato per l'abbattimento del volo MH17 della Malaysia Airlines

PUBBLICITÀ

"Fatto fuori" un altro ex amico di Vladimir Putin.

L'ex comandante separatista russo nel Donbass, Igor Girkin, è stato condannato alla detenzione preventiva da un Tribunale di Mosca, con l'accusa di estremismo.
Rimarrà in carcere almeno fino al 18 settembre.

Alexander Zemlianichenko/Copyright 2023 The AP. All rights reserved
Igor Girkin in tribunalera Mosca. (21.7.2023)Alexander Zemlianichenko/Copyright 2023 The AP. All rights reserved

Conosciuto con lo pseudonimo "Strelkov" (tradotto significa "fuciliere"), Girkin (52 anni) è stato un sostenitore della guerra della Russia in Ucraina, prima di criticarne, in seguito, la condotta attraverso una serie di commenti sul suo canale Telegram, dove è seguito da quasi 900.000 followers.

Secondo le prime informazioni, nel suo arresto sarebbe coinvolto un ex dipendente del gruppo Wagner. 

Girkin si era schierato contro l'ammutinamento dei mercenari della Wagner, ma secondo la politologa Tatiana Stanovaya il suo arresto è una "diretta conseguenza" della marcia su Mosca dei miliziani.

Pesanti critiche a Putin

Il suo arresto arriva appena tre giorni dopo che ha attaccato Putin, augurandosi che non si candidi alle presidenziali del prossimo anno: "Il Paese non può sopravvivere ad altri sei anni di questa codarda mediocrità al timone", ha scritto su Telegram il nazionalista, che già  in passato aveva definito il presidente russo "una nullità  che è riuscita a gettare polvere negli occhi a buona parte della popolazione".

Sono in molti a pensare che ci siano proprio questi affondi contro Putin e contro l'esercito dietro l'accusa di estremismo, per la quale Girkin è stato arrestato e rischia fino a cinque anni di reclusione.

Girkin - ex ufficiale dell'Fsb - un ruolo chiave anche nell'annessione russa della Crimea nel 2014. 
L'arresto è stato confermato dalla moglie Myroslava Reginska.

Dmitry Lovetsky/AP
Igor Girkin in una foto del 2014, a Donetsk.Dmitry Lovetsky/AP

Secondo l'intelligence ucraina, Girkin sarebbe responsabile di torture e omicidi nel Donbass.

Nel novembre scorso, è stato condannato (insieme ad un altro russo e ad un ucraino) all'ergastolo - in contumacia - da un tribunale olandese per l'abbattimento - il 17 luglio 2014 - del volo** MH17 della Malaysia Airlines**, in viaggio da Amsterdam a Kuala Lumpur, che causò la morte di 239 passeggeri.

Il Boeing 777 precipitò in prossimità dei villaggi di Hrabove, Rozsypne e Petropavlivka, nella regione di Donetsk, nell'est dell'Ucraina.  

Euronews racconta

Il tribunale condanna i responsabili dell'abbattimento del volo MH17.
Servizio dell'17.11.2022

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Russia, arrestato il sociologo Boris Kagarlitsky, giro di vite sui dissidenti

Putin ha incontrato Prigozhin dopo l'ammutinamento della Wagner

Boeing, aereo fuori pista in Senegal: 10 feriti e altre polemiche sulla sicurezza dopo il 737 Max