EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Allarme caldo in tutta Europa. Temperature oltre i 40° in tre Paesi

Siccità nel sud della Francia
Siccità nel sud della Francia Diritti d'autore THIERRY ZOCCOLAN/AFP Thierry Zoccolan
Diritti d'autore THIERRY ZOCCOLAN/AFP Thierry Zoccolan
Di Ilaria Cicinelli
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

L'ondata anomala di calore sta colpendo i paesi dell'Europa meridionale, dove sono previsti picchi oltre i 40°. Per più di una settimana l'afa stringerà la regione in una morsa torrida. Francia, Spagna e Italia sono i paesi più a rischio. Nel 2022 sono stati 61mila i morti per le temperature estreme

PUBBLICITÀ

Si intensifica l'ondata di caldo che da giorni sta stringendo tutta l'Europa in una morsa. L'anticiclone subtropicale colpisce in particolare i paesi dell'Europa centro meridionale con picchi oltre i 40 gradi Celsius in Italia, Francia e Spagna. 

Temperature da record anche nel nord Africa dove ieri il caldo ha battuto un nuovo, allarmante, record a Tozeaur, in Tunisia, con una temperatura massima di 48.9 gradi.

Si prevede che l'ondata possa durare per i prossimi sette giorni, se non oltre, causando anche forti temporali per via dell' umidità estrema in numerose aree. 

Ma vediamo nel dettaglio la situazione nei paesi europei colpiti.

Francia

Sono dieci i dipartimenti del sudest della Francia in allerta arancione a causa del caldo, nello specifico  Côte-d'Or, Jura, Saône-et-Loire, Ain, Rhône, Loire, Isère, Alpes-de-Haute-Provence, Alpes-Maritimes e Var. 

Nel pomeriggio di domenica, le temperature hanno raggiunto i 36-38 gradi nella regione di Lione dove non si prevede un miglioramento fino a mercoledì. Si prevede invece che il termometro arriverà a segnare 40 gradi. 

L’allerta arancione è stata estesa a causa di “un’ondata di calore la cui persistenza richiede una particolare vigilanza, soprattutto per le persone sensibili o esposte”, secondo Météo-France.

La Francia ha lanciato un sistema di allarme termico dopo che si stima che un'ondata di caldo prolungata nel 2003 abbia causato 15.000 morti, molti dei quali anziani in appartamenti in città e case senza aria condizionata. Il sistema include annunci pubblici che esortano le persone a idratarsi. 

Germania

Nelle ultime ore il caldo si diffonde nelle regioni più a est con massime di 37 gradi e un'umidità elevata. Il Ministero della Salute tedesco ha invitato le persone a rimanere in casa, a consumare liquidi e a evitare attività fisiche faticose.
Proprio il mese scorso, la Germania ha lanciato una nuova campagna contro le morti per ondate di caldo ispirata dall'esperienza della Francia. Lo stato della Carinzia ha attivato un piano per proteggere dal caldo circa 900 case di riposo, ospedali e siti in cui si trovano le persone più vulnerabili. 

Anche nella vicina Austria, dove da lunedi le temperature arriveranno a 35 gradi, è stato istituito un numero verde per chiedere consigli su come affrontare il caldo. 

Italia

Il Mediterraneo è al momento l'area più colpita dalle elevate temperature: la giornata più rovente potrebbe essere quella di mercoledì 12 luglio, quando si prevedono possibili picchi fino a 45 gradi in Sardegna e nel Sud. Al centro sono invece previsti 38 gradi e nel Nord tra i 35 e i 37: temperature decisamente anomale anche per la stagione estiva. 

Bollino rosso in otto città tra cui Roma, Bologna, Firenze, Bolzano e Torino dove è stata diramata un'allerta di livello 3, con possibili conseguenze negative per la salute non solo per le persone già vulnerabili. 

L'anticiclone, qui ribattezzato Cerbero perché, come il mitologico cane a tre teste, colpirà l'Italia in tre aree diverse, al Sud e nelle Isole, nel Centro e al Nord, attanagliando tutto il Paese in una cappa di caldo afoso per diverse settimane se non per tutto il mese, si prevede. 

Anche nelle ore notturne le temperature non concederanno tregua agli abitanti della penisola dove sono previste notti umide dal clima tropicale, con soglie minime oltre i 20 gradi

Un altro indicatore allarmante è rappresentato dalla quota prevista per il raggiungimento dello zero termico, che quest'anno si colloca tra i 4600 e i 4800 metri d'altitudine.

Spagna

Il picco di caldo anomalo è previsto in Spagna tra oggi e domani con punte addirittura di 45-46 gradi in Andalusia, a Cordova, di 42°C a Granada e di 40 gradi anche a Madrid.
La zona più colpita sarà il sud dove una massa di aria calda e secca dal Sahara non lascerà respirare i residenti. Anche nella penisola iberica sono previste notti afose con temperature oltre i 25 gradi.

Il Bilancio del 2022

Nell'estate del 2022 il caldo rovente ha causato più di 61mila morti in tutta Europa: l'Italia è stata il paese più colpito con 18mila morti solo nella penisola. A luglio 2022 si sono registrati ben 3,56 gradi al di sopra della media stagionale, che hanno provocato malessere e forti disagi ai residenti. I soggetti più colpiti sono state le donne.

Secondo lo studio, basato su dati Eurostat e guidato dall'Istituto per la salute globale ISGlobal di Barcellona, pubblicato su Nature Medicine, l'aumento delle vittime è proporzionale all'aumento delle temperature e le previsioni, senza misure di prevenzione, sono drammatiche: si prevedono fino a 68mila decessi nel 2030, per arrivare a 94mila nel 2040 e 120mila nel 2050.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

"Fa caldo, idratatevi": il 'messaggio bagnato' di un giornalista austriaco

Ondata di caldo estremo in Europa meridionale, da bollino rosso 14 città italiane

Clima estremo in America: in Argentina la neve minaccia il bestiame, caldo record nella Death valley