EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Giugno da record: il più caldo di sempre

Giugno il più caldo di sempre
Giugno il più caldo di sempre Diritti d'autore Ross D. Franklin/Copyright 2023 The AP. All rights reserved
Diritti d'autore Ross D. Franklin/Copyright 2023 The AP. All rights reserved
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

L'osservatorio europeo Copernicus: la causa è il surriscaldamento degli oceani a sua volta dovuto al cambiamento climatico e al fenomeno El Niño

PUBBLICITÀ

Il surriscaldamento degli oceani, dovuto ai cambiamenti climatici e al ritorno del fenomeno El Nino, ha portato quest'anno a una temperatura media globale record per il mese di giugno, secondo quanto annunciato dall'osservatorio europeo Copernicus.

PER APPROFONDIRE: "El Niño" è tornato. E secondo gli esperti potrebbe portare ai cinque anni più caldi di sempre

L'estate 2023 si sta gradualmente configurando come una delle più insolite della storia, con la conferma, da parte di Copernicus, che l'effetto combinato del cambiamento climatico e del ritorno del fenomeno El Niño sta spingendo le temperature degli oceani e delle terre emerse a livelli senza precedenti.

I mari più caldi, infatti, assorbono meno il calore prodotto dall'attività umana.

Anche se non si sa cosa riserverà il proseguimento dell'estate, da aprile si è registrato un record di temperatura dopo l'altro in tutto il mondo, dalla Cina alla Spagna passando per l'Oceano Atlantico. E questo è il segno più diretto dello sconvolgimento del clima del pianeta, tra incendi boschivi, siccità e precipitazioni estreme.

Per quanto riguarda le temperature superficiali dell’aria, “giugno è stato il più caldo a livello globale, superando di poco più di 0.5° C la media per il periodo compreso tra il 1991 e il 2020, e superando di molto il giugno 2019, precedente record", ha dichiarato l'osservatorio sui cambiamenti climatici dell'Unione europea.

Le temperature hanno superato i record nell'Europa nord-occidentale, mentre alcune zone del Canada, degli Stati Uniti, del Messico, dell'Asia e dell'Australia orientale "sono state significativamente più calde del normale".

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

La terra soffoca, a Budapest la conferenza dell'Oms per la crisi climatica

"El Niño" è tornato. E secondo gli esperti potrebbe portare ai cinque anni più caldi di sempre

Emergenza incendi in Bulgaria e Macedonia del Nord, si mobilita Bruxelles