EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Kherson: diminuisce l'acqua, aumentano i timori di malattie. Al via l'indagine sul crollo della diga

Il salvataggio continua.
Il salvataggio continua. Diritti d'autore AP/Copyright 2020 The AP. All rights reserved
Diritti d'autore AP/Copyright 2020 The AP. All rights reserved
Di Cristiano TassinariEuronews World - Ansa - Agenzie internazionali Agenzie:  ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Già la scorsa settimana, rappresentanti del Tribunale dell'Aia hanno visitato la regione di Kherson per avviare l'indagine sul crollo della diga di Nova Kakhovka. Zelensky accusa nuovamente: "Anche gli animali hanno maggiore moralità dei russi". Continuano i bombardamenti su soccorsi ed evacuazioni

PUBBLICITÀ

L'acqua diminuisce, aumentano i timori di malattie.

In Ucraina, la regione di Kherson continua a lottare con le conseguenze delle inondazioni causate dal crollo della diga di Nova Kakhovka, avvenuto la scorsa settimana.

Soccorritori e volontari stanno ancora lavorando per evacuare i residenti delle aree rurali, nonostante il rischio di bombardamenti russi sulle imbarcazioni di soccorso.

Tre persone hanno perso la vita e 10 sono i feriti: questo il bilancio delle autorità ucraine di un episodio che sarebbe accaduto domenica 11 giugno. Le truppe russe avrebbero colpito un'imbarcazione che trasportava sfollati dal territorio occupato allagato alle aree controllate dall'Ucraina.

stringer /Copyright 2020 The AP. All rights reserved
Continuano i soccorsi. (Kherson, 11.6.2023)stringer /Copyright 2020 The AP. All rights reserved

Al via le indagini del Tribunale dell'Aia

Intanto, rappresentanti della Corte penale internazionale dell'Aia, già la scorsa settimana, hanno visitato l'Oblast di Kherson, per avviare l'indagine sull'esplosione della centrale idroelettrica e della diga.

Nel suo discorso notturno, intanto, il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha nuovamente accusato la Russia di aver fatto saltare in aria la diga, di aver abbandonato le persone nelle città e nei villaggi allagati e poi di aver bombardato i mezzi di soccorso utilizzati per l'evacuazione.

"Anche gli animali hanno più moralità dei russi".
Volodymyr Zelensky
45 anni, presidente dell'Ucraina dal 2019

La superficie allagata sta diminuendo

Sebbene molti civili debbano ancora essere evacuati, il livello dell'acqua del fiume Dniepr, a monte della diga distrutta, è notevolmente diminuito. 
La superficie allagata si è ridotta a circa 77 chilometri quadrati (era arrivata a 600 dopo la rottura della diga). 

Ma ciò che resta sta diventando sempre più inquinato, sollevando timori di malattie. 
Secondo gli esperti, i residenti delle zone colpite corrono il rischio di malattie infettive, che possono diffondersi rapidamente. 
Decine di migliaia di persone non hanno, per ora, accesso all'acqua potabile.

stringer /Copyright 2020 The AP. All rights reserved
Kherson, 11.6.2023.stringer /Copyright 2020 The AP. All rights reserved

Un'altra diga saltata in aria

Secondo Kiev, l'esercito russo ha fatto saltare in aria un'altra diga sul fiume Mokry Yaly, nella regione di Donetsk, causando inondazioni su entrambe le sponde del fiume, come riferisce il portavoce della divisione "Tavria" delle forze ucraine, Valery Hershen, all'Ukrainska Pravda.

 "Sul fiume Mokry Yaly gli occupanti hanno fatto saltare una diga, che ha portato a inondazioni su entrambe le sponde del fiume. Tuttavia, questo non influisce sulle operazioni offensive in direzione di Tavriyske, nell'Oblast di Kherson", ha detto.

"Discrepanza significativa"

L'Agenzia internazionale per l'energia atomica (AIEA) ha chiesto un accesso più ampio intorno alla centrale nucleare di Zaporizhzhia per verificare una "discrepanza significativa" nei dati sul livello dell'acqua presso la diga di Nova Kakhovka utilizzata per raffreddare i reattori dell'impianto: lo afferma il Direttore generale dell'AIEA, Rafael Grossi, in un comunicato pubblicato sul sito dell'agenzia.

Gli esperti dell'AIEA "hanno bisogno di accedere a un sito vicino" alla centrale di Zaporizhzhia "per chiarire il motivo di una discrepanza significativa tra le diverse misurazioni del livello del bacino idrico che fornisce l'acqua per raffreddare i sei reattori e il deposito di combustibile esaurito della struttura", scrive Grossi nella nota.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Diga di Kakhovka, sale il bilancio delle vittime

Ucraina, controffensiva iniziata. Raid ad Odessa, ci sono morti e feriti

Ucraina: il dramma dei bambini rubati