Russia: cartolina precetto elettronica

Cartolina precetto elettronica
Cartolina precetto elettronica   -  Diritti d'autore  Copyright 2023 The AP /Copyright 2023 The AP
Di Euronews

La Duma e Putin vogliono stanare i renitenti alla leva con l'elettronica. Fine delle raccomandata cartacee, la leva russa adotta le email di convocazione che partiranno dal sito del governo moscovita

La Russia inaugura il reclutamento elettronico per stanare i renitenti alla leva che non vogliono andare in guerra in Ucraina. L'esecutivo russo ha approvato molto rapidamente e quasi all'unanimità una nuova misura: la Duma approva il reclutamento informatico per la leva militare. Attualmente i coscritti ricevono la cartolina precetto cartacea ai loro indirizzi postali e devono firmare la raccomandata, in mancanza di questo meccanismo anche l'eventuale procedura penale potrebbe non essere applicabile.

Cartolina precetto elettronica

In base alla nuova proposta, le convocazioni sono inviate elettronicamente all'account personale dell'interessato dal portale del governo di Mosca. L'email ha valore di raccomandata. Insomma, non si scappa. La misura contrasterà la renitenza alla leva. In una precedente mobilitazione all'inizio della guerra in Ucraina decine di migliaia di uomini sono fuggiti all'estero. Le autorità russe sperano di acciuffare i renitenti. Le modifiche devono ancora essere approvate dalla camera alta del parlamento e dal presidente Vladimir Putin, prima che diventino effettive.

Le interviste per strada non contraddicono il governo

I moscoviti sostengono l'iniziativa della legge sui documenti militari elettronici: "È uno strumento per costringere coloro che non vogliono servire e pagare il debito con la Patria. Penso che ora sia il momento in cui dobbiamo sostenere la Patria": ammette un signore di una certa età. "La digitalizzazione è fantastica, ovviamente, ma è triste che sia molto probabilmente un segnale della prossima mobilitazione. Vorrei che coinvolgesse meno persone": ribatte uno studente.

Notizie correlate

Hot Topic

Scopri di più su :

Guerra russo-ucraina