EventsEventiPodcast
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Morto turista italiano a Tel Aviv. Dopo gli attentati Israele mobilita i riservisti

Attacchi a Tel Aviv e Cisgiordania occupata: Israele mobilita riservisti e polizia
Attacchi a Tel Aviv e Cisgiordania occupata: Israele mobilita riservisti e polizia Diritti d'autore AHMAD GHARABLI/AFP or licensors
Diritti d'autore AHMAD GHARABLI/AFP or licensors
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Auto sulla folla a Tel Aviv: morto un italiano, feriti altri sette turisti. Due sorelle vittime di un attacco nella Cisgiordania occupata. Israele mobilita riservisti e polizia. Condanna di Washington: "Inaccettabile prendersela contro cittadini innocenti".

PUBBLICITÀ

Attentati a Tel Aviv e nella Cisgiordania occupata. Morto un turista italiano. Israele mobilita i riservisti. Condanna di Washington

Attacchi a Tel Aviv e Cisgiordania occupata: Israele mobilita riservisti e polizia

Mobilitazione eccezionale di riservisti e polizia, in Israele, dopo l'attentato in cui a Tel Aviv ha perso ieri la vita un turista italiano di 36 anni. L'assalitore, poi abbattuto dalle forze dell'ordine, si è lanciato con la sua auto sui passanti sul lungomare della città, ferendo sette altri turisti.

Condanna di Washington: "Inaccettabile prendersela con cittadini innocenti"

Nella stessa giornata, due sorelle britannico-israeliane erano state uccise a colpi di arma da fuoco nell'insediamento israeliano di Efrat, nella Cisgiordania occupata. Episodi condannati dagli Stati Uniti che hanno ribadito la loro vicinanza a Israele e bollato come "inaccettabile" qualsiasi rappresaglia contro "cittadini innocenti di qualsiasi nazionalità".

YOUSEF MASOUD/AFP or licensors
Raid israeliani su Khan Younis, nel sud della Striscia di GazaYOUSEF MASOUD/AFP or licensors

Raid israeliani su Striscia di Gaza e Libano: danni vicino al campo profughi di Rashidiyeh

Già ieri le Nazioni Unite avevano lanciato un appello a calma e moderazione, dopo i raid che Israele aveva condotto nella notte su Striscia di Gaza e Libano meridionale. Motivati da Israele come rappresaglia all'intensificarsi del lancio di razzi sul suo territorio, gli attacchi hanno provocato danni nei pressi del campo profughi palestinese di Rashidiyeh, ma senza causare vittime.

All'origine dell'escalation l'intervento della polizia israeliana nella moschea di Al-Aqsa

AHMAD GHARABLI/AFP or licensors
All'origine dell'escalation l'intervento della polizia israeliana nella moschea di Al-AqsaAHMAD GHARABLI/AFP or licensors

Nel corso di una riunione straordinaria sulla sicurezza, il premier israeliano Benjamin Netanyahu aveva ieri dettato la **linea della "fermezza"**e affermato che "i nemici d'Israele pagheranno un caro prezzo". All'origine dell'escalation, l'intervento della polizia israeliana nella Moschea di Al-Aqsa, a Gerusalemme est, che negli scorsi giorni infiammato la protesta e scatenato l'indignazione di buona parte del mondo arabo.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Israele ha bombardato la Siria, come rappresaglia dopo il lancio di razzi da parte siriana

Gaza, carri armati nel centro di Rafah: Israele, Usa ed Europa divisi dopo attacchi a campi profughi

Borrell: Europa pronta a riattivare missione civile a Rafah ma serve via libera Israele ed Egitto