EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Borodyanka, a un anno dai bombardamenti ancora macerie e distruzione

Borodyanka, Ucraina, 2 marzo 2023
Borodyanka, Ucraina, 2 marzo 2023 Diritti d'autore Vadim Ghirda/Copyright 2023 The AP. All rights reserved.
Diritti d'autore Vadim Ghirda/Copyright 2023 The AP. All rights reserved.
Di Debora Gandini
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Borodyanka è stata pesantemente bombardata durante i primi mesi dell'invasione russa. Tutta la città è stata quasi del tutto rasa al suolo dagli attacchi di Mosca

PUBBLICITÀ

Edifici ancora distrutti, macerie ovunque. Siamo a Borodyanka una delle città più devastate dai bombardamenti russi nella regione di Kiev. Ora si cerca di tornare a una vita quasi normale ma la ricostruzione è complicata. I residenti locali accusano il governo di non aver finanziato e avviato i lavori in tempo, la gente aspetta da mesi di avere nuovamente una casa, una sistemazione.

Nataliia Didkivska, è rimasta a Borodyanka anche sotto le bombe: "Le autorità non ci informano sui tempi, non ci informano sulla decisione riguardante le nostre case, su cosa accadrà. Questa situazione ci piace per nulla.”

Le autorità locali di Borodyanka affermano di avere problemi a stabilire un piano di ricostruzione, capire come spendere i fondi è estremamente complicato, come fa notare anche Iryna Zakharchenko, membro del consiglio comunale: "I deputati non sono riusciti a mettersi d'accordo sul piano ricostruzione. Secondo il mio parere si deve iniziare presentando dei progetti e dei preventivi. Ma alcuni colleghi la vedono diversamente. Alla fine di marzo non siamo ancora riusciti a concludere nulla.”

Borodyanka è stata pesantemente bombardata durante i primi mesi dell'invasione russa. Tutta la città è stata quasi del tutto rasa al suolo dagli attacchi di Mosca, oltre ad essere stata anche teatro di un massacro di civili "peggiore di quello di Bucha".

Dopo averla occupata per diverse settimane le truppe russe quando si sono ritirate da Borodyanka, a fine marzo del 2022, hanno lasciato macerie e distruzione. Qui, a quaranta chilometri dalla capitale, ai bombardamenti e alle sparatorie sono seguiti i saccheggi. E i civili che non sono scappati dalle violenze non dimenticano: "Lì, i ponti sono stati fatti saltare così non si può più passare. I soldati hanno forzato tutti i garage, uno per uno, e la gente dice che avevano le smerigliatrici per far saltare le serrature".

Le mine in città

Il pericolo principale riguarda le mine disseminate per l'intera città, pronte a esplodere ad un minimo contatto. Secondo le autorità locali lo sminamento potrebbe richiedere fino a 5 anni. Intanto 26 cadaveri sono stati estratti dalle macerie, e sono più di 200 le persone considerate disperse.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Guerra in Ucraina: almeno dieci civili morti a Kharkiv, Kiev colpisce raffineria di petrolio russa

Guerra in Ucraina: entrata in vigore la legge sulla mobilitazione, cosa prevede

Guerra in Ucraina: diecimila sfollati nella regione di Kharkiv