EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

Assolto il gioielliere che uccise i rapinatori nel Napoletano

Coinvolti proprietari area, dipendenti comunali e titolari club
Coinvolti proprietari area, dipendenti comunali e titolari club
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - NAPOLI, 26 OTT - La prima sezione penale del Tribunale di Napoli (giudice Antonia Napolitano Tafuri) ha assolto - perché il fatto non costituisce reato - il gioielliere Giuseppe Castaldo che, il 7 ottobre 2015 a Ercolano (Napoli), armato di pistola legalmente detenuta, fece fuoco contro due componenti una banda di rapinatori, Luigi Tedeschi e Bruno Petrone, uccidendoli sul colpo. La Procura di Napoli (procuratore aggiunto Raffaello Falcone, sostituto procuratore Ernesto Sassano) aveva chiesto l'archiviazione e, durante il dibattimento, l'assoluzione di Castaldo. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

La notte di mezza estate: origine, adattamento cristiano e celebrazioni in tutto il mondo

Grecia: gli esperti mettono in guardia i turisti dai rischi delle ondate di calore

Russia: un anno fa l'ammutinamento del capo della Wagner Yevgeny Prigozhin