EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Mosca accusata di sequestrare scienziati

Image
Image Diritti d'autore Euronews
Diritti d'autore Euronews
Di Alberto De Filippis
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Il direttore della centrale nucleare di Zaporizhzhya sarebbe stato sequestrato dalle forze occupanti russe

PUBBLICITÀ

L'Ucraina ha accusato la Russia di aver rapito il direttore generale della centrale nucleare di Zaporizhzhya. L'agenzia ucraina «Energoatom» ha riferito che l'esercito russo ha fermato l'auto di Igor Murashov lo ha bendato e portato via il direttore della centrale.

"La sua detenzione (da parte della Russia) mette in pericolo la sicurezza dell'Ucraina e della più grande centrale nucleare d'Europa", ha affermato il presidente di Energoatom Pyotr Kotin.

Kotin ha chiesto alla Russia di rilasciare immediatamente Murashov.

La rete brulica di notizie sul presunto rapimento

La centrale nucleare di Zaporizhzhya è stata ripetutamente bombardata dopo l'inizio della guerra. I tecnici ucraini hanno continuato a far funzionare la centrale nucleare dopo che le truppe russe hanno preso il controllo della centrale. L'ultimo reattore operativo è stato chiuso a settembre a causa dei bombardamenti in corso vicino al sito.

La Russia non ha ancora commentato la notizia del rapimento dello scienziato

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Ucraina, l'impegno della Nato per la difesa aerea: 40 miliardi di euro, in arrivo F-16 e Patriot

Accordo di cooperazione e difesa Kiev-Varsavia, Tusk: "Chi difende l'Ucraina difende sé stesso"

Attacco di droni ucraino a un deposito di munizioni russo, persone cosrette a evacuare