This content is not available in your region

La premier britannica Truss: "Elisabetta era la nostra roccia, Dio salvi il Re"

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
Liz Truss
Liz Truss   -   Diritti d'autore  AFP

Solo qualche giorno fa era stata lei, Liz Truss, a ricevere il testimone dalle mani della regina Elisabetta II.

È spettato dunque alla nuova premier britannica fare altrettanto dopo la morte della sovrana: "Oggi la corona passa, come ha fatto per più di 1.000 anni, al nostro nuovo monarca, al nostro nuovo capo di Stato, Sua Maestà, re Carlo III - dice Truss a Downing Street - Con la famiglia del Re, piangiamo la perdita di sua madre e, mentre siamo in lutto, dobbiamo unirci come popolo per sostenerlo, per aiutarlo a reggere l'enorme responsabilità che ora porta per tutti noi. Gli offriamo la nostra lealtà e devozione, proprio come sua madre ha dedicato così tanto a tanti per così tanto tempo. E con il passaggio della seconda età elisabettiana, inauguriamo una nuova era nella magnifica storia del nostro grande Paese, proprio come avrebbe voluto Sua Maestà. Pronunciando le parole: Dio salvi il Re".

JANE BARLOW/AFP
La neo premier Truss con la regina ElisabettaJANE BARLOW/AFP

Prima di sottolineare il nuovo corso, la premier britannica si è soffermata sull'omaggio a Elisabetta II: "Siamo tutti sconvolti dalla notizia che abbiamo appena appreso da Balmoral. La morte di Sua Maestà la Regina è uno shock enorme per la nazione e per il mondo. **La Regina Elisabetta II è stata la roccia su cui è stata costruita la Gran Bretagna moderna. Il nostro Paese è cresciuto e ha prosperato sotto il suo regno. La Gran Bretagna è il grande Paese che è oggi grazie a lei". 

Un percorso lungo che ha abbracciato 70 anni di storia: "È salita al trono subito dopo la seconda guerra mondiale. Ha promosso lo sviluppo del Commonwealth, da un piccolo gruppo di sette Paesi a una famiglia di 56 nazioni che abbraccia tutti i continenti del mondo. Oggi siamo una nazione moderna, prospera e dinamica. Nella buona e nella cattiva sorte, la Regina Elisabetta II ci ha fornito la stabilità e la forza di cui avevamo bisogno. Era lo spirito stesso della Gran Bretagna, e questo spirito durerà ancora. È stata la monarca che ha regnato più a lungo. È un risultato straordinario aver presieduto con tale dignità e grazia per 70 anni. La sua vita di servizio è andata oltre la maggior parte dei nostri ricordi viventi. In cambio, è stata amata e ammirata dai cittadini del Regno Unito e di tutto il mondo".