Ucciso il tricheco Freya, era diventato beniamino dei turisti

Image
Image Diritti d'autore TOR ERIK SCHRDER/Tor Erik Schrøder / NTB
Di Alberto De Filippis
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Le autorità norvegesi hanno ucciso l'animale, anche se il termine usato è "eutanasia"

PUBBLICITÀ

E meno male che era diventato una star popolarissima fra i turisti. È stato abbattuto in Norvegia il tricheco Freya. Il mammifero marino era diventato un'attrazione estiva nel fiordo di Oslo al punto però da rappresentare un pericolo per il pubblico e le autorità non hanno voluto correre rischi.

Il freddo comunicato delle autorità nrovegesi recita: "La decisione di praticare l'eutanasia sul tricheco è stata presa sulla base di una valutazione completa della continua minaccia alla sicurezza umana". 

Un tricheco dorme fino a 20 ore al giorno, ma il folto pubblico teneva sveglio l'animale e quest lo rendeva instabile e pericoloso. Inoltre saliva sulle barche con i danni che poteva provocare un bestione di 600 chili.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Difesa: 20mila soldati Nato per l'esercitazione Nordic Response, in Albania inaugurata base a Kucova

Adozioni: certificati falsi e bambini venduti, il nord Europa indaga

Norvegia, pronte le trivelle per esplorare un'area marina grande quasi quanto l'Italia