This content is not available in your region

Le bombe rompono la pace anche nell'Ovest dell'Ucraina. Colpite Cherkasy e Odessa

Access to the comments Commenti
Di Gianluca Martucci
euronews_icons_loading
Edificio distrutto a Kharkiv, Ucraina
Edificio distrutto a Kharkiv, Ucraina   -   Diritti d'autore  AP Photo

Dopo settimane di scontri principalmente concentrati nella regione del Donbass, i bombardamenti russi nelle ultime ore in UCraina hanno colpito anche altre città del Paese. Altre case sono state distrutte a Kharkiv e su Kiev sono caduti in totale 14 missili a distanza di settimane dal ritorno alla normalità nella capitale. La notizia ha anche interrotto i lavori del G7 in corso a Elmau in Germania, dove il presidente USA Joe Biden ha parlato di "barbarie"

La Russia ha negato di aver colpito obiettivi civili e ha più tardi dichiarato il successo altri raid aerei in tre centri militari nel nord del Paese, uno dei quali vicino alla frontiera con la Polonia. Le bombe hanno colpito il centro Cherkasy, nel cuore del territorio ucraino per la prima volta dall'inizio della guerra. A Odessa un attacco missilistico ha ferito almeno sei persone, tra cui un bambino in un bombardamento su una zona residenziale. 

Nella notte il presidente ucraino Zelensky è tornato a chiedere all'Occidente nuove armi.

"La maggior parte dei missili è stato abbattuto, ma abbiamo bisogno di sistemi difensivi più moderni, pienamente efficaci che ci possano proteggere anche dalle armi che non riusciamo a intercettare. Lo diciamo ogni giorno", ha detto il presidente.

Una colonna di fumo si è levata sulla zona industriale di Lysychansk dopo l'attacco a una raffineria. Le truppe russe sono arrivate ufficialmente in città, dove si combatte strada per strada. Solo il fiume la separa da una Severodonetsk quasi completamente conquistata dai russi