This content is not available in your region

Ucraina, per l'Onu ci sono stati gravi violazioni e abusi

Access to the comments Commenti
Di Debora Gandini
euronews_icons_loading
Fosse comuni Ucraina
Fosse comuni Ucraina   -   Diritti d'autore  AP

La prudenza é sempre d’obbligo ma si profila un quadro pesante. Dopo aver visitato diverse località ucraine, la Commissione internazionale indipendente delle Nazioni Unite, che indaga sulle violazioni dei diritti umani, ha chiarito che ci sono gravi indizi di colpevolezza ma il lavoro è ancora lungo.

Un compito non semplice per un’indagine che punta a ottenere informazioni di prima mano, incontrando vittime, testimoni e sfollati interni ma anche funzionari del governo, inclusi ministri chiave, membri della società civile e agenzie delle Nazioni Unite, per discutere della situazione nel paese.

Erik Mose, Presidente della Commissione d'inchiesta ha sottolineato che “in questa fase loro sono ancora in grado di trarre conclusioni o pronunciarci sui fatti in modo definitivo per quanto quanto accaduto in Ucraina dall’invasione russa.”

Le informazioni raccolte in città come Bucha, dove sono state trovate diverse fosse comuni, o in posti come Leopoli, Kiev e Kharkiv fanno pensare all’esistenza di gravi violazioni e abusi anche in vista di eventuali procedimenti legali futuri.

Secondo Mose queste prove, di fatto tangibili, “potrebbbero portare alla conclusione finale che ci fa pensare che sono state violate diverse norme. Da parte nostra non c’è alcuna esitazione. Ma semplicemente dobbiamo fare un passo alla volta e dobbiamo avere quante più informazioni possibili nel corso del tempo.”

La Commissione delle Nazioni Unite sull’Ucraina continuerà a "raccogliere prove" per stabilire le responsabilità. L'obiettivo è riuscire a trasferire un primo blocco di informazioni al Consiglio per i diritti umani delle Nazioni Unite entro il prossimo settembre e preparare un rapporto finale entro marzo 2023.

I pubblici ministeri ucraini hanno identificato più di 15.000 presunti crimini di guerra mentre la polizia ha già scoperto più di 12.000 corpi civili in fosse comuni. La Commissione d’inchiesta internazionale indipendente delle Nazioni Unite sull’Ucraina è un organismo indipendente incaricato dal Consiglio per i diritti umani dell’Onu.