EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Macron in Romania e Moldavia: "Negoziati Kiev-Mosca"

Il presidente francese Emmanuel Macron
Il presidente francese Emmanuel Macron Diritti d'autore AP Photo
Diritti d'autore AP Photo
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Prima visita del presidente francese in Europa sud-orientale dallo scoppio della guerra

PUBBLICITÀ

Il presidente francese Emmanuel Macron ha portato all'ex repubblica sovietica di Moldavia un triplice messaggio sulla guerra in Ucraina: ammirazione per l'accoglienza riservata ai profughi, sostegno alla sovranità e all'integrità territoriale moldave e solidarietà di fronte alle difficoltà che il paese sta attraversando.

"La guerra è una minaccia per tutti"

"Quanto sta accadendo in Ucraina, a poche centinaia di chilometri da qui - ha detto Macron - costituisce una minaccia per la stabilità di tutti noi, e comporta già profonde conseguenze sulle nostre vite e le nostre economie, e settimane e mesi a venire che saranno estremamente preoccupanti e sfidanti. La Russia si è impegnata in un tentativo di sfidare i principi fondamentali su cui si basa la nostra sicurezza collettiva dalla fine della seconda guerra mondiale".

Visita alla base Nato in Romania

Poche ore prima, durante una visita ai soldati francesi della base Nato in Romania vicino al Mar Nero, dove ha incontrato il suo omologo romeno, Macron ha ribadito la necessità di negoziati tra Ucraina e Russia. “Noi europei – ha detto - saremo presenti a quel tavolo portando garanzie di sicurezza”.

La sua visita in Ucraina è attesissima e potrebbe aver luogo nel corso della settimana insieme al cancelliere tedesco Olaf Scholz e al premier italiano Mario Draghi.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Razzi che cadono: i moldavi e gli effetti collaterali della guerra in Ucraina

Ucraina, per l'Onu ci sono stati gravi violazioni e abusi

Ucraina, munizioni agli sgoccioli in Donbass: "nuovi aiuti o guerra è persa"