This content is not available in your region

Profanata tomba di Alfredino Rampi, svastiche sulla lapide

Access to the comments Commenti
Di ANSA
D'Amato, ferma condanna per vile profanazione
D'Amato, ferma condanna per vile profanazione

(ANSA) – ROMA, 30 MAG – E’ stata profanata la tomba di
Alfredino Rampi, il bimbo di sei anni che morì cadendo in un
pozzo a Vermicino il 13 giugno 1981. A dare la notizia il Tg
regionale della Rai. La lapide della sepoltura del bimbo al
cimitero Verano di Roma, secondo le immagini diffuse dal Tg
Lazio, è stata imbrattata con una serie di svastiche. La “più
ferma condanna alla vile profanazione” è stata espressa
dall’assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato.
“Una notizia – afferma – che mai avremmo voluto leggere e che
indigna profondamente. Mi auguro che al più presto i colpevoli
vengano individuati dalle forze dell’ordine”. Proprio sabato
scorso, nel quartiere della Garbatella, era stato inaugurato un
murales dedicato ad Alfredino. (ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.