This content is not available in your region

Sostegno all'Ucraina, si riunisce il comitato militare dell'Unione europea

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
Il comitato militare dell'Ue si è riunito questa mattina a Bruxelles per discutere la strategia da adottare nella prossima fase della guerra in Ucraina
Il comitato militare dell'Ue si è riunito questa mattina a Bruxelles per discutere la strategia da adottare nella prossima fase della guerra in Ucraina   -   Diritti d'autore  AFP

Il comitato militare dell'Unione europea, riunitosi domenica mattina a Bruxelles, ha discusso della strategia da adottare per fornire sostegno all'Ucraina nella nuova fase della guerra. Una riunione convocata d'urgenza dall'Alto rappresentante Josep Borrell in previsione di attacchi imminenti nel Donbass e nel sud dell'Ucraina,dove le forze di Mosca sembrano sperare in una vittoria entro il 9 maggio.

La questione dell'invio di ulteriori aiuti a Kiev sarà al centro anche dell'incontro tra i ministri degli Esteri europei, previsto per lunedì a Lussemburgo. Si prospetta insomma un nuovo slancio per aiutare l'Ucraina da parte europea, ispirato probabilmente anche dalla visita in Ucraina di Josep Borrell e Ursula Von der Leyen. Dopo la visita a Bucha, teatro di un massacro di civili, la presidente della Commissione europea ha promesso a Volodymyr Zelensky di concludere rapidamente il processo di adesione di Kiev all'Unione.

Dopo gli incontri di ieri a Kiev con il presidente Zelensky e il premier Shmyhal, ho convocato oggi una sessione congiunta del Comitato militare dell'Ue e del Comitato politico e di sicurezza per discutere del sostegno militare all'Ucraina in un momento in cui deve far fronte agli attacchi imminenti nel Donbass e nel sud", ha riferito in un tweet l'Alto rappresentante Ue, Josep Borrell.

"La grande battaglia nei prossimi giorni sarà lì", aveva avvertito il capo della diplomazia europea in un'intervista al Corriere della Sera. "Da quello che vediamo i russi non vogliono che i civili se ne vadano", ha aggiunto. Nella stessa intervista, Borrell aveva spiegato anche l'importanza del Comitato militare che ha poi convocato: "all'inizio gli Stati membri andavano in ordine sparso, ora abbiamo creato un'unità (...) per far coincidere la domanda con la capacità di fornitura".