In 300 a rave party nel Grossetano, bloccato da forze ordine

Hanno impedito afflusso e convinto i giovani a lasciare l'area
Hanno impedito afflusso e convinto i giovani a lasciare l'area
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - CINIGIANO, 10 APR - Un raduno non autorizzato con circa 300 persone che avevano raggiunto la località Poggi del Sasso, nel Comune di Cinigiano (Grosseto), sulle pendici dell'Amiata, iniziato la scorsa notte e che sarebbe dovuto proseguire anche nei giorni prossimi, è stato bloccato dalle forze dell'ordine che hanno impedito l'afflusso di numerose persone e convinto i partecipanti ad abbandonare l'area "Tempestivo l'intervento delle forze dell'ordine che, anche grazie al coinvolgimento del reparto mobile della polizia di Stato e dei carabinieri e di un elicottero dell'Arma, hanno prontamente proceduto a cinturare la zona e impedire l'arrivo di numerosi altri partecipanti - spiega la prefettura in una nota -, bloccando anche un mezzo che avrebbe voluto far giungere sul posto numerose casse acustiche e generatori di elettricità". Dopodiché, a seguito di una riunione in prefettura del Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica, le forze dell'ordine hanno invitato i promotori a spegnere le casse acustiche e a desistere definitivamente dal tentativo di proseguire il rave. "Desidero congratularmi con le forze dell'ordine - ha commentato il prefetto di Grosseto, Paola Berardino - per il grande coordinamento e il tempestivo spiegamento di forze che ha evitato l'afflusso di un numero ben maggiore di persone e scoraggiato gli organizzatori dal proseguire nel loro intento. Grazie all'attività info-investigativa svolta, è stato immediatamente attivato il dispositivo di vigilanza e controllo del territorio anti-rave messo a punto nelle scorse settimane". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Fao, donne più penalizzate degli uomini dal cambiamento del clima

Libertà dei media: ecco la situazione in Europa

La navetta Crew Dragon arriva alla Stazione spaziale internazionale: undici astronauti in orbita