This content is not available in your region

Mosca risponde alle sanzioni: vietato l'ingresso ai leader Ue

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
Sanzioni russe
Sanzioni russe   -   Diritti d'autore  Kenzo Tribouillard/AFP or licensors

La botta delle sanzioni è arrivata da tempo, ora c'è anche la risposta della Russia: Mosca ha infatti deciso di **vietare l'ingresso nel Paese ai leader dell'Unione europea e alla maggioranza degli eurodeputati. **

Una misura di ritorsione che risponde agli interventi punitivi contro la Russia per la guerra in Ucraina.

La diplomazia russa non ha pubblicato la sua lista nera, ma sostiene di aver informato la rappresentanza dell'Unione europea a Mosca. 

Il veto riguarda anche i politici dei paesi membri dell'Unione, i personaggi pubblici e i giornalisti che "hanno sostenuto sanzioni illegali contro la Russia, incitato alla russofobia o violato i diritti e le libertà delle popolazioni di lingua russa", ha dichiarato il ministero degli Esteri russo.

"Ribadiamo che qualsiasi azione ostile da parte dell'Ue e dei suoi Stati membri continuerà inevitabilmente ad essere accolta con una risposta ferma", ha aggiunto il ministero.

A metà marzo, Mosca aveva già annunciato un divieto di ingresso in Russia per il presidente Joe Biden e diversi alti funzionari americani.