This content is not available in your region

Donna uccisa a casa: il marito confessa l'omicidio

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Fermato ieri da Procura di Siracusa,le ha inferto due coltellate
Fermato ieri da Procura di Siracusa,le ha inferto due coltellate

(ANSA) – LENTINI, 16 MAR – Ha confessato di aver ucciso la
moglie Naima Zahir, 45enne originaria del Marocco, sabato sera
nella loro abitazione, a Lentini, nel Siracusano. Massimo
Cannone, alla presenza del suo avvocato. L’uomo, dopo il
provvedimento di fermo della Procura eseguito dalla polizia, ha
chiesto di rendere delle dichiarazioni al pm chiarendo cosa è
successo la sera del 12 marzo nella sua abitazione a Lentini,
nel Siracusano. Il tappezziere 45enne, che si trova adesso
rinchiuso nel carcere di contrada Cavadonna, avrebbe sferrato
due coltellate sorprendendo la donna che si trovava a letto con
le cuffie alle orecchie, intenta a navigare in rete con il
telefono cellulare. Non è chiaro se l’uomo avesse pianificato
l’omicidio o sia stato colto da un raptus. A dare l’allarme
sarebbe stato il fratello di Cannone che ha chiamato il 112.
(ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.