EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

Ucraina: Kiev sotto pressione, colpita una torre della televisione

Ucraina: Kiev sotto pressione, colpita una torre della televisione
Diritti d'autore Pavel Dorogoy/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved.
Diritti d'autore Pavel Dorogoy/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved.
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Non si fermano gli attacchi russi in attesa del secondo round di negoziati, previsto mercoledì

PUBBLICITÀ

Nelle prossime ore i colloqui tra Russia e Ucraina riprendono, nel frattempo i russi premono su Kiev: una torre televisiva della Capitale è stata colpita, 5 persone sono morte e altre 5 sono rimaste ferite. 

Il ministero della difesa di Mosca ha avvertito i residenti a Kiev di lasciare le loro case in previsione di altri attacchi contro il "Servizio di sicurezza dell'Ucraina (SBU) e il 72° Centro per le informazioni e le operazioni psicologiche. 
Continuano anche i raid missilistici russi contro Kharkiv, la seconda città del Paese.

Il presidente ucraino Zelenskyy ha esortato i membri della Nato a imporre una no-fly zone per fermare l'aviazione russa. 

Secondo l'ufficio delle Nazioni Unite per i diritti umani, nel complesso almeno 136 civili sono stati uccisi, compresi 13 bambini, e 400 sono stati feriti da quando la Russia ha cominciato la sua avanzata in territorio ucraino. I militari - ribadiscono dal ministero della difesa russo - non prendono di mira le infrastrutture civili delle aree residenziali. 

Al sesto giorno di conflitto, le speranze di un passo indietro da parte di Mosca sono riposte nei negoziati, che riprendono nelle prossime ore. Il primo round di colloqui, che ha avuto luogo vicino al confine tra Bielorussia e Ucraina lunedì, si è concluso dopo circa sei ore senza alcuna svolta, ma entrambe le parti hanno concordato un nuovo tentativo. 

L'aggressione russa solleva altri timori e spinge l'Agenzia Internazionale per l'Energia Atomica a discutere della sicurezza nucleare dell'Ucraina in un incontro fissato nelle prossime ore.

Le forze russe hanno preso il controllo dell'impianto nucleare di Chernobyl, teatro di uno dei peggiori disastri nucleari della storia 36 anni fa. C'è preoccupazione per la sicurezza dell'impianto all'indomani dei combattimenti: gli esperti, non le truppe di prima linea, sono necessari per mantenere la zona sicura.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

L'Ucraina nell'Unione europea? Lo chiedono anche gli europarlamentari

Guerra in Ucraina: arresti e minacce non fermano la Russia che dice no

Ucraina, fuga dalla guerra: file ai confini, l'UNHCR prevede 4 milioni di profughi