This content is not available in your region

In che modo il Qatar protegge la natura e i suoi animali selvatici?

Di Euronews
euronews_icons_loading
In che modo il Qatar protegge la natura e i suoi animali selvatici?
Diritti d'autore  euronews

Ogni anno il deserto del Qatar attira concorrenti da tutta la regione al Festival Internazionale del Falco e della Caccia. È uno dei più grandi del suo genere, è organizzato dall'Associazione Al Gannas ed è profondamente intrecciato con la cultura e il patrimonio del paese. Conosciuto anche come Marmi Festival, si tiene durante i mesi invernali più freddi, un momento perfetto per la falconeria.

Centinaia di falconieri si ritrovano da 13 anni nel deserto per competere in una disciplina con una tradizione secolare. "Al-Gannas è stata fondata nel 2008 - dice Ali bin Khatam Al Mahshadi, presidente dell'associazioen -. È nata per servire i falconieri del Qatar e lavora a diversi progetti. Uno dei più importanti è quello di organizzare concorsi per i falconieri del Qatar. Abbiamo grandi progetti, il più importante dei quali è quello sul genoma del falco. Portiamo avanti anche una campagna per rimettere i falchi in libertà. La falconeria in Qatar è un patrimonio umano, intangibile, e noi preserviamo questo patrimonio".

Le competizioni prevedono ricchi premi in denaro. "Quest'anno hanno partecepato dei bellissimi falchi pellegrini. È una novità per il festival - dice Mohammed Al Kubaisi, responsabile degli eventi del festival -. Inoltre sono venuti più falconieri dal Golfo Arabo: hanno partecipato più di 250 falconieri da Arabia Saudita, Emirati, Kuwait e Bahrain. In totale i partecipanti sono stati più di 1.700. Il falco è molto importante per il popolo del Qatar. L'ho imparato da mio padre e da mio nonno, e ora trasmetto ai miei figli questa cultura".

Uno degli obiettivi principali della competizione è quello di mantenere vivo il patrimonio per le prossime generazioni. Questi maestosi uccelli da preda possono vivere fino a 22 anni. Possono partecipare a massimo quattro edizioni del festival, ma sono sempre rispettati e riveriti. I proprietari creano un legame speciale con i loro falchi e si assicurano che restino in buona salute durante le competizioni. Durante il resto dell'anno, i falconieri possono portare i loro animali in un ospedale dedicato nel cuore della città.

S. Gaffoor
Più di 1.700 falconieri hanno partecipato al Marmi Festival 2022S. Gaffoor

"Offriamo ogni tipo di servizio, associamo la tecnologia moderna al modo tradizionale di lavorare con i falchi - dice Ikdam Majid Al Kharkhi, direttore del Souq Waqif Falcon Hospital -. Abbiamo le tecnologie e le attrezzature più moderne, da quelle per l'endoscopia ai raggi X. Tutto disponibile in unica struttura, quindi è davvero qualcosa di unico".

Proteggere e preservare gli animali selvatici dall'estinzione è uno degli obiettivi principali del Qatar per un futuro più sostenibile. Il paese è infatti sede di diverse riserve naturali che forniscono un rifugio a volatili, piante e a un'enorme varietà di specie animali. Una delle persone più influenti, quando si tratta di conservazione, è il dottor Saif al-Hajari, un noto ambientalista.

"Abbiamo tre pilastri: abbiamo le ong, il governo e il settore privato. Cerchiamo di lavorare insieme per ottenere un risultato migliore, rendere il Qatar una zona verde e un posto migliore dove vivere - dice al-Hajari -. Volevamo creare una bella area in questa regione: le mangrovie nelle riserve naturali producono ossigeno, catturano la CO2. Inoltre, ora ci sono un sacco di animali qui, alcuni di piccola taglia, come le volpi per esempio. Poi abbiamo anche uccelli, insetti e anche un sacco di animali marini che vivono nella zona".

Prima di treni, aerei e biciclette, in Qatar c'erano i cammelli. E anche se non sono più un mezzo di trasporto primario, queste maestose creature hanno avuto un ruolo centrale in tutta la storia del Qatar e sono protagonisti ancora oggi, partecipando alle tradizionali corse dei cammelli e a concorsi di bellezza.

Nell'annuale concorso di bellezza in Qatar gli animali vengono giudicati in base a quattro categorie principali: quanto sono lucidi e brillanti i loro manti; la lunghezza e la larghezza del loro collo; la proporzione della testa, la grandezza delle labbra e la lunghezza delle ciglia; e infine, forma e posizione della loro gobba. I vincitori vengono identificati con una fascia speciale.

ILOVEQATAR.NET
A partire dai beduini, per cui non erano solo un mezzo di trasporto ma anche un simbolo di prosperità, la storia del Qatar è strettamente legata a quella dei cammelli.ILOVEQATAR.NET

I vincitori ricevono ricchi premi, motivo per cui i cammelli vengono curati in modo speciale. Spesso vengono tenuti al riparo dal sole e nutriti con latte, grano, miele e datteri prima di una gara importante. "Valgono milioni, hanno un valore incalcolabile - dice un proprietario -. Parliamo di prezzi astronomici. Le cifre sono inimmaginabili e se lo meritano, perché alcuni valgono davvero milioni. Ricevono cure speciali, sono viziati. I proprietari si prendono cura più dei cammelli che dei loro figli".

Se i premi per i vincitori possono superare i 350.000 euro, il festival del cammello è stato creato soprattutto per mantenere vive le tradizioni. A partire dai beduini, per cui non erano solo un mezzo di trasporto ma anche un simbolo di prosperità, la storia del Qatar è strettamente legata a quella dei cammelli.

Il festival ha anche lo scopo di preservare il patrimonio culturale del Qatar. Tra i suoi obiettivi c'è quello di far conoscere al mondo una cultura antica e profonda e di tramandarla alle giovani generazioni del paese. Non è solo per la loro bellezza che i cammelli sono venerati: hanno un'enorme resistenza e possono sopravvivere in climi difficili. Possono correre per centinaia di chilometri nel deserto e hanno bisogno di poca acqua per sopravvivere.

Al Camel Racing Festival i cammelli corrono in pista, e il più veloce viene incoronato campione. Al posto di fantini in carne e ossa, i cammelli hanno dei robot legati alla schiena controllati dai loro proprietari, che li seguono in una 4x4. La corsa attira un gran numero di partecipanti, proprietari e persone per cui è un vero e proprio hobby. Naturalmente la competizione è agguerrita, ci sono premi da milioni di dollari in palio. Le corse dei cammelli sono un'industria che vale milioni di euro. Ma aldilà dell'aspetto economico, vedere queste creature sfrecciare sulla pista è uno spettacolo a cui vale la pena assistere.