This content is not available in your region

In che modo le tradizioni e la cultura del Qatar ispirano la sua architettura?

Di Euronews
euronews_icons_loading
In che modo le tradizioni e la cultura del Qatar ispirano la sua architettura?
Diritti d'autore  euronews

Centinaia di dischi ad incastro che formano un rosa del deserto, una struttura minerale naturale che si forma nella sabbia bagnata. È il design del Museo Nazionale del Qatar, progettato dall'architetto Jean Nouvel. L'architettura del Qatar incorpora forme geometriche, disegni tradizionali e il paesaggio del paese.

Altri architetti di fama mondiale hanno progettato punti di riferimento iconici nel paese, come il Museo di Arte Islamica, creato da I.M. Pei, e la Biblioteca Nazionale del Qatar di Rem Koolhaas. Per Ali Alraouf, professore di architettura e urbanistica alla Hamad Bin Khalifa University, le risorse del paese sono state concentrate sulla costruzione di siti culturali, ma agli architetti è stata data libertà di creare.

Imparare attraverso l'architettura

Education City, un complesso universitario di Doha, non è solo un luogo di apprendimento. È celebrato anche per la sua architettura. Per Nur Alah Abdelzayed Valdeolmillos, architetto della Qatar Foundation, "tutti gli edifici del campus hanno principi e concetti che rispettano l'ambiente e si ispirano alla cultura del paese".

L'architettura tradizionale islamica e la cultura si intrecciano nel campus. La corte cerimoniale della Qatar Foundation è uno spazio all'aperto creato dal premiato artista giapponese Arata Isozaki.

Supreme Committee Qatar
L'Education City Stadium ha una capacità di 40.000 spettatoriSupreme Committee Qatar

Il miglior architetto del Qatar

L'architetto del Qatar Ibrahim Al Jaidah ha progettato alcuni degli edifici più iconici a Doha e a livello internazionale. Il suo progetto più recente è lo stadio Al Thumama per la prossima Coppa del Mondo di calcio. Voleva creare qualcosa che riflettesse la cultura del Qatar, così si è ispirato alla kefiah, il tradizionale copricapo in tessuto indossato dagli uomini arabi.

Lo stadio Ras Abu Aboud, a pochi chilometri da Doha, è stato costruito con container e altri materiali di riciclo. Dopo il Mondiale sarà completamente smontato e i materiali riutilizzati per altri progetti nel paese. Lusail ospiterà lo stadio più grande del torneo: qui si giocheranno la partita inaugurale e la finale. Lo stadio Al Bayt assomiglia a una tradizionale tenda araba, e lo stadio Al Janoub, ispirato alle vele di una tradizionale barca dhow con la sua forma aerodinamica, è stato progettato da Zaha Hadid.

Città intelligenti

Msheireb è il primo progetto al mondo di rigenerazione sostenibile di un centro cittadino, una rivisitazione in chiave moderna del vecchio quartiere commerciale di Doha. È composto da più di 100 edifici, musei, alberghi, centri commerciali, ristoranti, teatri e il Doha Design District. Ci sono più di 5.000 pannelli solari sui tetti, una tecnologia di raffreddamento specializzata e un tram elettrico sempre in funzione. Le strade sono progettate per riparare i pedoni dal sole.

Shaikha Al Sulaiti, un abitante di Msheireb, crede che la città e il suo distretto del design trasformeranno il paese nell'hub creativo della regione: "Ho lavorato a questo progetto per oltre un decennio - dice Al Sulaiti - e ancora oggi, quando cammino per le strade, scopro un nuovo dettaglio da ammirare". Dettagli che distinguono Msheireb e sono un esempio del nuovo linguaggio architettonico del paese.