EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Ema: via libera alla pillola anti Covid di Pfizer

Un medico si appoggia a una porta in un'unità di terapia intensiva di un ospedale di Krasnodar, Russia
Un medico si appoggia a una porta in un'unità di terapia intensiva di un ospedale di Krasnodar, Russia Diritti d'autore Vitaliy Timkiv/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved
Diritti d'autore Vitaliy Timkiv/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved
Di Cinzia Rizzi Agenzie:  ANSA
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Omicron mette in ginocchio l'Europa orientale. Preoccupa l'aumento dei contagi e dei ricoveri tra i più piccoli in Russia

PUBBLICITÀ

Un nuovo trattamento anti Covid è pronto per entrare nel mercato europeo. L'Ema ha raccomandato l'autorizzazione all'immissione in commercio condizionata per il Paxlovid, la pillola antivirale prodotta da Pfizer, per gli adulti che non necessitano di ossigeno supplementare e che sono ad alto rischio che la malattia diventi grave. Italia, Germania e Belgio sono tra i Paesi ad aver già acquistato il farmaco. Il farmaco è già stato approvato negli Stati Uniti e in Regno Unito lo scorso dicembre.

Situazione complicata nell'Europa orientale

Nel frattempo Omicron continua a guadagnare terreno in Europa. La Romania ha visto il numero di casi aumentare nelle ultime settimane, con gli ospedali che si stanno nuovamente - e pericolosamente - riempiendo. Sono oltre 730 i pazienti ricoverati in terapia intensiva nel Paese. Mancano i medici, mancano i letti.

La situazione è molto complicata anche in Russia, altro Paese (come la Romania) dove la vaccinazione non sta attecchendo. A preoccupare, in particolare, è l'aumento dei contagi tra i bambini a Mosca, che ha portato il numero dei ricoveri tra i più giovani a decuplicarsi nelle ultime settimane. Il ministero delle emergenze ha ordinato la disinfezione nella stazione ferroviaria di Leningradsky.

Pavel Golovkin/Copyright 2020 The Associated Press. All rights reserved
Disinfezione in corso nella stazione di Leningradsky, MoscaPavel Golovkin/Copyright 2020 The Associated Press. All rights reserved

Nella vicina Ucraina è stato registrato un record negativo: oltre 32.000 nuovi casi in un solo giorno, il numero più elevato dall'inizio della pandemia. Il virus ha ucciso 154 persone nel paese in 24 ore, portando il totale dei morti vicino a quota 100.000.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Guerra in Ucraina: Kiev mette pressione in Crimea, Mosca attacca le infrastrutture

Russia: 16 anni di carcere per spionaggio al giornalista statunitense del Wsj Evan Gershkovich

Deputata romena con la museruola cacciata dal Parlamento Ue prima di voto per von der Leyen