EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Austria, al via le nuove regole: ingresso nei negozi solo a guariti e vaccinati

Gli agenti di polizia controllano lo stato di vaccinazione dei visitatori durante una pattuglia in un centro commerciale a Vienna, Austria, mercoledì 12 gennaio 2022.
Gli agenti di polizia controllano lo stato di vaccinazione dei visitatori durante una pattuglia in un centro commerciale a Vienna, Austria, mercoledì 12 gennaio 2022. Diritti d'autore Lisa Leutner/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved
Diritti d'autore Lisa Leutner/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Il regolamento è entrato in vigore martedì, ma se i clienti spesso se ne vanno sbattendo la porta, spetta ai dipendenti doverli affrontare

PUBBLICITÀ

Vaccinati contro il Covid-19 o guariti dalla malattia: soltanto loro, in Austria, possono entrare da questa settimana in negozi ed esercizi commerciali, ad esclusione di quelli che vendono beni di prima necessità.

Ma se i clienti devono esibire il green pass sono i dipendenti a doverlo controllare: il che, a volte, è più facile a dirsi che a farsi

"È difficile in termini di organizzazione" spiega Abla Konte, impiegato in un centro commerciale. "E lo sarà anche finanziariamente, se i negozi dovranno assumere personale extra".

Come per l'Italia, i negozi che non eseguiranno i controlli dovranno affrontare sanzioni. Secondo un primo resoconto dell'associazione austriaca del commercio al dettaglio, il regolamento, entrato in vigore questo martedì, viene generalmente rispettato. Ma il vero banco di prova arriverà con i fine settimana.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Il nuovo mondo dei non vaccinati: la "società parallela" in Austria

Austria: vaccino obbligatorio per gli adulti, adesso arriva il sì del parlamento

Brasile, Bolsonaro accusato di aver falsificato le certificazioni Covid