This content is not available in your region

Sudafrica, a fuoco la sede del Parlamento. Fermato un uomo di 50 anni

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
Sudafrica, a fuoco la sede del Parlamento. Fermato un uomo di 50 anni
Diritti d'autore  Jerome Delay/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved.

Prima le fiamme poi il crollo dei soffitti. Ore e ore di lavoro per i vigili del fuoco per cercare di domare l’incendio che ha distrutto l'edificio del Parlamento sudafricano a Città del Capo.

Intanto un uomo di 51 anni è stato infatti arrestato dalla polizia. Dopo essere stato interrogato dagli agenti martedì dovrà comparire davanti ai giudici come persona sospettata di aver avuto un ruolo centrale nell’incendio.

Il Presidente Cyril Ramaphosa, ha dichiarato di essere "profondamente rattristato mentre le fiamme divorano la casa della nostra democrazia, un evento disastroso e devastante, ma nonostante i danni ingenti il lavoro del Parlamento continuerà", ha assicurato il presidente.

L’incendio, che non ha provocato vittime o feriti gravi, sembra aver avuto origine dagli uffici al terzo piano dell’edificio. Ora restano da stabilire le cause, forse un rogo di origine doloso. Intanto tutta l’area adiacente è stata transennata per ragioni di sicurezza. Nelle vicinanze si trova la cattedrale di San Giorgio dove si sono tenuti i funerali di stato dell'arcivescovo Desmond Tutu.  

Il precedente

Cape Town aveva già subito un evento di questo tipo in primavera quando, sulla Table Mountain che domina la cittadina sudafricana, il fuoco aveva divorato e distrutto i tesori della biblioteca della più prestigiosa università sudafricana.