EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Surf, travolto dalle onde a Nazaré (e salvo per miracolo)

Screengrab
Screengrab Diritti d'autore from AFP video
Diritti d'autore from AFP video
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Caduto dalla sua tavola da surf in Portogallo, il britannico Andrew Cotton si è ritrovato intrappolato tra le rocce ed è riuscito a salvarsi grazie al coraggioso intervento del collega Marcelo Luna

PUBBLICITÀ

Dopo essere caduto dalla sua tavola da surf nel bel mezzo delle enormi onde di Nazaré, in Portogallo, il surfista britannico Andrew Cotton si è ritrovato intrappolato tra le rocce ai piedi dell'iconico faro della piccola località balneare lusitana.

Solo miracolosamente è riuscito a salvarsi grazie al coraggioso intervento di un altro surfista, il brasiliano Marcelo Luna.

"L'acqua era così agitata dal vento, stavo quasi affondando, ho tirato fuori il mio giubbotto gonfiabile e c'è stato un momento in cui, pur stando abbastanza bene, ho pensato di trovarmi in una brutta situazione che poteva finire piuttosto male".

from AFP video
Screengrabfrom AFP video

Davanti alle rocce in una giornata di grande tempesta. Il video mostra la bravura di coloro che si sono adoperati al salvataggio.

"Questo posto a Nazaré è sempre stato un incubo per noi surfisti, lo sappiamo, ci alleniamo duramente affinché non accada ma può succedere ed è successo: ora sono felice, perché ero lì".

Classica situazione che gratifica l'aver dedicato ore ad allenarsi duramente per venire a capo di momenti estremi di elevata pericolosità.

Nazaré può essere un posto incredibilmente pericoloso per fare surf ma, cme si suol dire, tutto è bene quel che finisce bene.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Sulla cresta dell'onda a Dubai con il wakesurf

Tokyo 2020: benvenuti surf e skateboard (dove la star è la 12enne Sky Brown)

L'Europa che voglio: migrazione e soccorso in mare, cosa farei da europarlamentare