Il cambiamento climatico riscalda i mari e favorisce i movimenti del plancton

AP Photo
AP Photo Diritti d'autore Mark J. Terrill/Copyright 2020 The Associated Press. All rights reserved.
Diritti d'autore Mark J. Terrill/Copyright 2020 The Associated Press. All rights reserved.
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Il dato scaturito da un recente studio non è propriamente positivo: sebbene quasi invisibile a occhio nudo, il plancton è il fondamento della rete trofica marina

PUBBLICITÀ

Al largo delle coste di Plymouth, nel sud-est dell'Inghilterra, una nave da ricerca spera di raccogliere un campione della vita microscopica che brulica sotto le onde.

Sebbene quasi invisibile a occhio nudo, il plancton è il fondamento della rete trofica marina.

Tuttavia, studi recenti dimostrano che, mentre il cambiamento climatico riscalda i mari, il plancton è in movimento, il che potrebbe avere conseguenze profonde sia per la vita oceanica che per gli esseri umani.

Mark J. Terrill/Copyright 2020 The Associated Press. All rights reserved.
AP PhotoMark J. Terrill/Copyright 2020 The Associated Press. All rights reserved.

"Possiamo vedere la tendenza al riscaldamento - dice Claire Ostle, biologa - nei cambiamenti dell'acidità degli oceani, come questo stia influenzando le reti alimentari, quali nuove specie stiano arrivando nell'area".

Gli scienziati usano un "registratore continuo di plancton" o CPR, che immergono sott'acqua e rimorchiano dietro la barca.

Esistono due tipi principali di plancton: fitoplancton, diverse cellule simili alle alghe, e zooplancton, animali come larve di pesci e granchi.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

'Frankie' goes to ONU, ecco il dinosauro che dà manforte alle azioni per il clima

Ambiente, si riscalda il clima della protesta prima della COP26 di Glasgow

Fitoplancton luminescente in California