This content is not available in your region

Donbass, Kiev usa armi turche contro i ribelli filorussi

Access to the comments Commenti
Di euronews
euronews_icons_loading
Donbass, Kiev usa armi turche contro i ribelli filorussi
Diritti d'autore  Efrem Lukatsky/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved.

L'Ucraina impiega armi turche contro i separatisti filorussi del Donbass. Lo Stato maggiore delle forza armate di Kiev ha confermato l'impiego per la prima volta di un drone Bayraktar TB2 contro un sito delle forze ribelli nell'Ucraina orientale. Le autorità di Kiev accusano i separatisti di aver causato lo scambio di tiri, ma finora non è stata diffusa alcuna reazione da parte loro.

Il drone turco è prodotto da una società che appartiene a uno dei generi del presidente Erdogan, ed è impiegato dal 2016 contro le unità curde, venendo poi usato dall'esercito turco anche in Siria e Libia.

Netta la reazione del ministro russo degli Esteri Lavrov, che bolla come neonazista il governo al potere in Ucraina: "Questa vicenda dovrebbe far riflettere due volte coloro che indulgono alla capricciosa richiesta ucraina di entrare nella NATO già domani. E due volte dovrebbero pensarci anche coloro che armano il regime di Kiev, controllato da neonazisti".

Nonostante le forti polemiche per l'alto costo del contratto, nel 2019 l'Ucraina ha acquistato da Ankara 12 esemplari di Bayraktar TB2, e li ha testati con successo nelle manovre congiunte a livello NATO che si sono svolte nel 2020.