ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Cina, inondazioni e danni ingenti nello Shanxi. Evacuati oltre due milioni di residenti

Access to the comments Commenti
Di Debora Gandini
euronews_icons_loading
Inondazioni in Cina
Inondazioni in Cina   -   Diritti d'autore  LUSA
Dimensioni di testo Aa Aa

Il Nord della Cina conta i danni dopo il disastro provocato delle piogge torrenziali e dalle inondazioni che hanno devastato per oltre una settimana la provincia di Shanxi.

Quasi due milioni di persone sono state fatte evacuare dalle proprie abitazioni. Il maltempo temporali ha provocato il crollo di numerosi edifici, con frane in oltre 70 distretti e città della provincia. Secondo fonti locali quattro agenti di polizia sarebbero stati travolti e uccisi da un torrente di fango e acqua.

Le autorità di Pechino hanno fatto sapere che a Xinhua più di 120mila persone sono state trasferite con urgenza. Stando alle prime stime ufficiali, le inondazioni hanno provocato la distruzione di oltre 17.000 edifici, mentre sono stati danneggiati circa 190.000 ettari di colture agricole. Il governo locale per far fronte all’emergenza ha stanziato un pacchetto di aiuti per rafforzare la prevenzione delle inondazioni e le relative operazioni di soccorso.

LUSA
Inondazioni CinaLUSA

I finanziamenti serviranno per la ricostruzione di edifici e infrastrutture, oltre al drenaggio dei terreni agricoli. Nota per la produzione di carbone, la provincia di Shanxi ha dovuto interrompere le operazioni nelle miniere e nelle fabbriche chimiche a causa delle forti piogge.

In molte zone è stata limitata l’elettricità, specie nei porti e nelle fabbriche. In molte zone manca anche acqua potabile, cibo e medicine. Intanto nella regione dello Shanxi sono stati allestiti centri di accoglienza per chi ha perso tutto.