ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Il Presidente dice sì, il Cancelliere dice no: i dubbi dell'Austria sui rifugiati afghani

Access to the comments Commenti
Di Euronews Deutschland - Edizione italiana: Cristiano Tassinari
euronews_icons_loading
Il Presidente austriaco Alexander Van der Bellen.
Il Presidente austriaco Alexander Van der Bellen.   -   Diritti d'autore  Matthias Schrader/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved.
Dimensioni di testo Aa Aa

Allo European Forum di Alpbach (EFA), nel Tirolo austriaco, molti governi del Vecchio Continente sono impegnati - fino al 3 settembre - in vivaci discussioni su tanti argomenti, compreso il cambiamento climatico, ma ovviamente ora la notizia del giorno riguarda il numero dei rifugiati afghani che i loro paesi potranno accogliere.

Il Presidente austriaco Alexander Van der Bellen ha invitato la Presidente greca Katerina Sakellaropoulou ad intervenire su questo argomento.

"Non c'è dubbio che l'Europa si trovi di fronte ad un bivio, per il presente e il futuro".
Katerina Sakellaropoulou
65 anni, Presidente della Grecia
AP Photo
La Presidente della Grecia durante il suo discorso.AP Photo
"Personalmente credo che ci sia un obbligo legale, morale e politico dell'Unione europea e dei suoi Stati membri di assumersi le proprie responsabilità, che includono l'offerta di un rifugio".
Alexander Van der Bellen
77 anni, Presidente Austria

L'offerta del Presidente austriaco Van der Bellen di accogliere i rifugiati afghani contrasta però con le recenti dichiarazioni del Cancelliere austriaco Sebastian Kurz, che si è espresso contro l'accoglienza degli afghani in fuga dai Talebani.

"Bisogna comunque rimpatriare i migranti irregolari".
Sebastian Kurz
34 anni, Cancelliere dell'Austria.
AP Photo
Un momento del Forum di Alpbach.AP Photo