ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Boris Johnson: "Pronti ad accogliere quest'anno 5000 rifugiati afghani nel Regno Unito"

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
Il premier britannico Boris Johnson
Il premier britannico Boris Johnson   -   Diritti d'autore  Alberto Pezzali/AP
Dimensioni di testo Aa Aa

Il Regno Unito ha evacuato dall'Afghanistan 306 britannici e 2052 afghani, dopo che i talebani hanno riconquistato il Paese. Lo ha comunicato Boris Johnson alla Camera dei comuni, nel corso di una riunione straordinaria del parlamento durante la pausa estiva.

L'obiettivo è accogliere 5000 rifugiati entro il 2021, e 20.000 sul lungo periodo: il Premier non ha dato indicazioni precise sulla tempistica.

"Era un'illusione pensare che i nostri alleati volessero una presenza militare costante in Afghanistan o che si arrivasse ad una soluzione imposta dalla Nato", ha detto Johnson, che ha ricordato che quell'idea è stata archiviata nel 2014, quando si è conclusa la missione Isaf dell'Alleanza atlantica e il testimone è passato a governo e forze locali.

Nonostante questi ultimi si siano piegati ai talebani più velocemente del previsto, Il Premier ha insistito che i 20 anni di missione sono stati "un successo malgrado le tante difficoltà", perché l'obiettivo era estirpare al Qaida dal Paese dopo l'11 settembre.

Riguardo ai talebani che stanno mostrando un volto moderato, Johnson ha detto che verranno giudicati "sulla base dei fatti e non delle parole", ma sarà importante che il riconoscimento del governo di Kabul avvenga in modo "unitario e concertato" da parte della comunità internazionale e non "prematuramente o a livello bilaterale" da singoli Paesi.

In queste ore la ministra dell'Interno Priti Patel ha assicurato che i 5000 rifugiati da accogliere sono un obiettivo raggiungibile ma non un limite. Una risposta all'opposizione che ha denunciato la mancanza di generosità del piano di aiuti britannico, giudicato come inadeguato per la portata della sfida.