ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Tokyo 2020: la "Sirena" che viene dall'Australia

Access to the comments Commenti
Di Euronews Sport
euronews_icons_loading
Ariarne Titmus, doppietta olimpica!
Ariarne Titmus, doppietta olimpica!   -   Diritti d'autore  Matthias Schrader/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved
Dimensioni di testo Aa Aa

Ariarne Titmus sempre più star delle Olimpiadi di Tokyo.
L'australiana - compirà 21 anni in settembre - ha vinto l'oro nei 200 metri stile libero - fissando il nuovo record dei Giochi -, dopo aver già vinto i 400 s.l. lunedi.

A dare filo da torcere ad Ariarne Titmus, solo Siobhan Haughey, atleta di Hong Kong, giunta seconda. Terza la canadese Oleksiak.
Deludente quinto posto per la campionessa olimpica statunitense Katie Ledecky.

Settima l'azzurra Federica Pellegrini, unica nuotatrice ad aver partecipato a cinque Olimpiadi.
Nella finale ha chiuso in 1'55''91, distante 2"41 dall'australiana Titmus.

Martin Meissner/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved
Le lacrime di gioia di Ariarne Titmus.Martin Meissner/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved

Quartetto d'oro per la Gran Bretagna nella staffetta 4x200 metri stile libero.

A trascinare gli inglesi. Tom Dean e Duncan Scott, oro e argento nei 200 s.l. individuali, più James Guy e Matthew Richards: hanno mancato per 3 centesimi il record del mondo.
Russia e Austrialia sul podio.
Solo quarti gli Stati Uniti, che sognavano il quinto oro olimpico consecutivo in staffetta.

AP Photo
Staffetta d'oro inglese.AP Photo

Kristof Milak ha vinto la finale olimpica dei 200 metri farfalla.

Dopo aver "strappato" il costume prima della partenza, l'ungherese ha compiuto una grande rimonta, battendo nettamente il giapponese Tomoru Honda e l'azzurro Federico Burdisso.

Matthias Schrader/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved
Il bronzo di Federico Burdisso.Matthias Schrader/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved

L'olandese Annemiek van Vleuten si rifà della beffa d'argento su strada (ha esultato pensando di aver vinto, e invece...) e vince la cronometro individuale donne.

Secondo posto per la sorprendente svizzera Marlen Reusser e bronzo per l'altra olandese Anna van der Breggen.

AP Photo
Podio con due olandesi e una svizzera.AP Photo

Tra gli uomini, 44 km e mezzo a cronometro a razzo per lo sloveno Primož Roglič.

Addirittura staccato di oltre un minuto (1'01") l'olandese Tom Dumoulin, già argento a Rio 2016, bronzo per l'australiano Rohan Dennis.
Solo quinto lazzurro Filippo Ganna, uno dei favoriti della vigilia, distanziato di 1'05 da Roglič.

Christophe Ena/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved
Dumoulin, Roglič, Dennis.Christophe Ena/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved

La Francia batte l'Olanda di soli due centesimi nel finale al fotofinish del "due di coppia" del canottaggio.

Hugo Boucheron e Matthieu Androdis hanno vinto l'oro, argento per Melvin Twellaar e Stef Broenink.
Bronzo per la Cina, prima storica prima medaglia olimpica per il canottaggio cinese.

AP Photo
Canottaggio: commozione di coppia.AP Photo

Succede oggi (argento per l'Italia)

Il 19enne nipponico Daiki Hashimoto vince l'ambito titolo di ginnastica all-around con una superba esibizione finale alle barre orizzontali.

Superati il cinese Xiao Ruoteng ed il campione del mondo russo Nikita Nagornyy.

Il georgiano Lasha Bekauri conquista la medaglia d'oro nella categoria judo maschile -90 kg, battendo in finale il tedesco Eduard Trippel.

Bronzo per l'uzbeko Bobonov ed il magiaro Krisztian Toth.

La Germania conferma il suo dominio nel dressage grazie al successo di Jessica von Bredow-Werndl, oro individuale, e la connazionale Isabell Werth, argento.

Terza la britannica Charlotte Dujardin, vincitrice a Rio 2016.

La Corea del Sud conquista la vittoria nella finale discherma maschile contro l'Italia, mantenendo il titolo vinto alle Olimpiadi di Londra nel 2012.

I coreani si sono imposti sui comunque ottimi Azzurri col punteggio di 45-26.

Il baseball torna alle Olimpiadi dopo un'assenza di 13 anni ed è lecito individuare nel Giappone una delle formazioni più accreditate.

Proprio i nipponici vincono soffrendo più del dovuto la gara inaugurale, un risicato 4-3 contro la Repubblica Dominicana.