ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Tokyo 2020, quando a vincere è chi non ti aspetti

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
La rivincita degli outsider
La rivincita degli outsider   -   Diritti d'autore  MOHD RASFAN/AFP or licensors
Dimensioni di testo Aa Aa

La gioia dell'outsider: è il 18enne tunisino Ahmed Hafnaoui a stupire tutti in vasca con l'oro che non ti aspetti nei 400 stile libero. "Quando ho toccato la piastra, non ci credevo neanche io", ha detto il nuotatore che ha sbaragliato la concorrenza. Dietro di lui finiscono l'australiano McLoughlin e lo statunitense Smith.

Per l'Australia, in vasca da registrare il record del mondo sin dal primo giorno di gara, incassato dalle atlete dei 4x100 stile libero in staffetta, che hanno dominato la scena del Gold Coast Aquatic Centre.

Sulle due ruote, altra sorpresa: il titolo olimpico della corsa femminile in linea è stato deciso da una fuga in avvio di gara, che ha consegnato il gradino più alto del podio all’austriaca Anna Kiesenhofer, atleta proveniente dal triathlon.

La prima medaglia d'oro per la delegazione francese a Tokyo è arrivata dalla prestazione superlativa di Romain Cannone. Chiamato all'ultimo minuto in squadra, l'atleta 24enne ha vinto il suo primo titolo internazionale contro il numero 1 al mondo, l'ungherese Gergely Siklosi.

La statunitense Lee Kiefer ha invece vinto a sorpresa l’oro nel fioretto femminile battendo la favoritissima Inna Deriglazova.

Tutto in famiglia per i giapponesi Abe Hifumi e Uta: entrambi hanno vinto l'oro nel judo al Nippon Budokan, il tempio della disciplina. Un risultato unico: è infatti la prima volta che due fratelli arrivano insieme in vetta nello stesso giorno in uno sport individuale.

Giocava in casa anche Yuto Horigome, campione del mondo in carica a Roma nello scorso giugno, che si è aggiudicato la prima medaglia dello skateboard nella storia delle Olimpiadi.

Il medagliere comincia a mostrare il percorso, con la Cina che guida la pattuglia con 11 medaglie e 6 ori, seguita dal Giappone (6 medaglie ma 5 ori). Gli Stati Uniti sono terzi a quota 10 e 4 ori. La Corea del Sud si aggiudica 2 primi podi mentre Russia e Italia sono a quota 1, con gli azzurri che per ora portano a casa 5 medaglie.