ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Batumi chiama Europa

Di Euronews
euronews_icons_loading
Batumi chiama Europa
Diritti d'autore  AP/Georgian Presidential Press Office
Dimensioni di testo Aa Aa

Andare oltre il partenariato orientale, per accelerare l'emancipazione dal vicino russo e l'integrazione in Europa. Svincolandosi dai precedenti formati, i presidenti di Moldavia, Ucraina e Georgia si smarcano da Bielorussia, Armenia e Azerbaigian, per lanciare un messaggio a Bruxelles.

“Quanto ci unisce è anche il desiderio di non tornare al passato - ha detto la presidente georgiana Salome Zurabishvili, che ha ospitato la conferenza nella città portuale di Batumi -. Siamo pronti e determinati a batterci per un comune avvenire europeo. Evitare quindi rischi di polarizzazioni interne e di provocazioni esterne".

L'obiettivo dell'integrazione europea, nella comunicazione su Twitter del Ministero degli esteri georgiano

Questi i partecipanti alla 17a conferenza di Batumi

  • Salome Zurabichvili, Presidentessa della Georgia
  • Maia Sandu, Presidentessa della Moldavia
  • Volodymyr Zelenskyy, Presidente dell'Ucraina
  • Charles Michel, Presidente del Consiglio Europeo

Charles Michel: "Incontro storico, ma resta da fare"

Una mano tesa a Brussels, che il presidente del Consiglio Europeo Charles Michel ha colto, parlando di "incontro storico", ma sottolineando anche i progressi ancora da compiere. "L'Unione Europea rimarrà un partner forte e affidabile della vostra regione. Contiamo su di voi per avanzare sul cammino delle riforme, non per compiacere Bruxelles, ma nell'interesse dei vostri popoli e delle vostre società".

Qui il discorso integrale di Charles Michel alla Conferenza di Batumi

La presidentessa georgiana: "Più ambizione nei fatti e non solo a parole"

Invito che ha trovato eco nel richiamo alla concretezza della presidentessa georgiana Zurabishvili: futuro europeo è nelle nostre mani - scrive su Twitter la presidente georgiana, Salome Zurabishvili - . Dobbiamo concentrarci sui progressi da fare, sugli obiettivi da raggiungere. E dobbiamo essere più ambiziosi, non soltanto a parole, ma anche nei fatti".