ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Spagna, file in banca per l'ultimo giorno di cambio tra peseta e euro

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
Spagna, file in banca per l'ultimo giorno di cambio tra peseta e euro
Diritti d'autore  Euronews
Dimensioni di testo Aa Aa

Hanno atteso vent'anni per liberarsi delle pesetas: ultimo giorno utile in Spagna per archiviare la memoria numismatica del Paese e cambiare vecchie monete e banconote in euro.
Le pesetas possono essere cambiate in una qualsiasi delle quindici filiali del Banco de España.
La regola generale è che tutte le banconote emesse dopo il 1939 possono essere cambiate.
Il tasso di cambio è di 1 euro = 166,386 pesetas. Aspetti come l'età o lo stato delle banconote e delle monete in peseta non vengono presi in considerazione.

Si stima che ci siano ancora circa 1,6 miliardi di euro di pesetas in circolazione, conservati in monete e banconote in scatole, borse e soffitte in Spagna e in tutto il mondo.

Molte sono probabilmente nelle mani di turisti che hanno visitato la Spagna durante gli ultimi 66 anni, tra le versioni del 1936 e le ultime coniate prima dell'introduzione dell'euro.

La scadenza per il cambio, posta dal governo, ha creato qualche fila fuori dalle banche.

La peseta e le altre valute nazionali sono state sostituite dall'euro il 1° gennaio del 1999 come unità di conto virtuale, mentre le monete e le banconote in euro sono state introdotte in circolazione nel gennaio del 2002, in dodici degli allora quindici Stati dell'Unione.

Attualmente diciannove dei ventisette stati riconoscono l'euro come propria valuta legale.