Francia: scontri con la polizia al rave party illegale, feriti

Francia: scontri con la polizia al rave party illegale, feriti
Diritti d'autore AP/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved
Di redazione italiana
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

In Bretagna esplode la tensione dopo arrivo della Gendarmerie per interrompere la festa non autorizzata. Giovane perde una mano, due agenti in ospedale

PUBBLICITÀ

Sette ore di scontri violenti in Francia tra la polizia e i partecipanti ad un rave party non autorizzato. È successo a Redon, in Bretagna, nella notte tra venerdì e sabato, a soli due giorni dalla fine ufficiale del coprifuoco notturno in vigore dalle ore 23.

La gendarmerie ha dato notizia dell’operazione dal suo account Twitter: “Individui violenti si rifiutano di abbandonare il raduno illegale. Più di 400 uomini sono impegnati per fermare i disordini”.

La tensione è esplosa dopo l'intervento degli agenti per interrompere la festa a cui partecipavano 1.500 persone. I poliziotti hanno sparato gas lacrimogeni per disperdere i violenti che hanno lanciato diversi oggetti contro le forze dell’ordine, tra cui bombe molotov, bocce di metallo e pezzi di cemento. Tra i feriti un 22enne che ha perso una mano e due poliziotti ricoverati in ospedale.

Il rave party era dedicato alla memoria di Steve Maia Caniço, 24enne di Nantes scomparso nel giugno 2019 durante la Fête de la Musique, caduto nella Loira durante l’intervento della polizia per interrompere un concerto techno.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Francia verso il voto, domenica le elezioni regionali

Schiaffo a Macron, il presidente francese "non ho avuto paura"

Il caso-Steve scuote la Francia (e imbarazza la polizia)