ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Superare le distanze con Football for Friendship

Di Andrew Robini
euronews_icons_loading
Superare le distanze con Football for Friendship
Diritti d'autore  euronews
Dimensioni di testo Aa Aa

Una seconda edizione digitale per Footbal For Friendship. La pandemia non ha fermato il programma sociale internazionale che ha continuato a offrire a migliaia di bambini l'opportunità di stringere nuove amicizie partecipando al grande evento di fine stagione: l'eWorld Championship.

Una piattaforma per discutere dei grandi temi del pianeta e della società

Dalla sua prima edizione, nel 2013, il Programma sociale internazionale per bambini Football for Friendship ha organizzato numerosi eventi sportivi ed educativi in tutto il mondo con l'obiettivo di unire le generazioni più giovani.

Quando la pandemia di Covid 19 ha fermato il mondo dello sport, il progetto organizzato da Gazprom anziché cancellare i suoi eventi si è spostato sul digitale, per offrire a migliaia di bambini di diversi background l'opportunità di condividere le loro esperienze online e stringere nuove amicizie.

Giovanissimi di oltre 200 paesi hanno partecipato a distanza tutto l'anno alle attività del progetto, mentre sui forum online venivano affrontati argomenti di grande importanza e attualità come il benessere del pianeta o l'uguaglianza di genere nello sport.

"L'idea è dare ai partecipanti una piattaforma in cui discutere di questi argomenti - spiega Rich Williams, ambasciatore del programa - , perché sono loro che terranno questi dibattiti quando saranno un po' più grandi, e dare loro una base per poter cominciare a farlo è molto importante, speriamo che ispiri alcuni di loro ad affrontare questi problemi chiedendosi che cosa fare per migliorare le cose. Il fatto di dar loro la possibilità di discutere di questi argomenti, di partecipare a questi forum e cominciare a pensare a queste cose importanti speriamo che li avvantaggi, e non solo loro, ma i loro coetanei e chiunque altro nel mondo. Si spera che con il tempo le cose cambino in meglio".

l'eWorld Championship: un torneo dove vincono tutti

Dopo il successo della prima edizione, l'eWorld Championship è tornato per la nona stagione di Football for Friendship con 32 squadre che sono state distribuite in otto gruppi attraverso un sondaggio trasmesso in diretta.

Gli amanti del calcio potevano connettersi e dimostrare le loro abilità online grazie a un'app sviluppata appositamente.

Dopo un torneo molto combattuto, è stato incoronato campione il team Argali, composto di giocatori provenienti da Aruba, Belize, Guatemala, Costa Rica e Messico. Ma il vero premio per tutti sono state le tante amicizie nate fra i partecipanti nonostante le migliaia di chilometri che li separavano. Per Nicolas, giovane giornalista e allenatore, "È stata un'esperienza straordinaria. Mi piace avere nuovi amici e conoscere paesi diversi. Mi piacciono soprattutto i diversi ruoli che si possono avere: puoi fare l'allenatore, il giocatore o il giornalista e imparare diverse competenze utili nella vita di tutti i giorni".

La giovane allenatrice Nanihi osserva: "Anche se era online, eravamo tutti uniti, c'era un senso di solidarietà fra di noi".

Un'esperienza che ha aiutato la giovane giornalista Medina a non pensare al Covid: "Ora siamo in quarantena in Kazakhstan, e non comunico quanto vorrei con i miei amici, ma grazie a questo progetto posso comunicare con i miei nuovi amici senza uscire dalla mia stanza".

Nelle nove stagioni, a Football for Friendship, con il sostegno di organizzazioni sportive internazionali come Uefa, Fifa e Cio, hanno partecipato più di 16 mila giovani provenienti da 211 paesi e regioni. La crescita del programma non è stata ostacolata dalla pandemia e gli organizzatori sperano di poter continuare a promuovere uno stile di vita sano e la condivisione di valori umani come amicizia, pace e uguaglianza con un pubblico sempre più ampio negli anni a venire.